L'iniziativa

Coldiretti dona 80 quintali di cibo alle famiglie bisognose

Le foto delle consegne nei Comuni della zona Franciacorta Oglio.

Coldiretti dona 80 quintali di cibo alle famiglie bisognose
Cronaca Sebino e Franciacorta, 02 Aprile 2021 ore 17:34

Ha preso il via l’operazione di solidarietà alimentare “A sostegno di chi ha più bisogno” di Coldiretti, con prodotti distribuiti alle famiglie bisognose attraverso Amministrazioni comunali, parrocchie e associazioni bresciane. Un'iniziativa che coinvolge diversi comuni con l'obiettivo di regalare una Pasqua più serena a chi sta vivendo un momento di difficoltà.

Coldiretti dona 80 quintali di cibo made in Italy

Coldiretti Brescia ha annunciato la partenza sul territorio delle prime consegne nell’ambito dell’importante operazione di solidarietà del sistema agroalimentare italiano che  torna a sostenere le famiglie in difficoltà con prodotti delle eccellenze del nostro Paese. Un’operazione,  promossa da Coldiretti, Filiera Italia e Campagna Amica, che vuole essere un segnale di speranza per tutti coloro che in questi mesi hanno pagato più di altri le conseguenze economiche e sociali dell’emergenza Covid. In occasione della Pasqua 2021 a Brescia sono stati distribuiti pacchi alimentari in oltre 80 comuni della provincia, alle parrocchie e ad alcune tra le più importanti  associazioni solidali del territorio. “Dopo l’importante mobilitazione solidale di Natale e le numerose attività degli scorsi mesi iamo nuovamente al servizio della comunità attraverso una rete solidale che ci unisce per dare sostegno in un momento difficile -  ha precisato Massimo Albano, direttore di Coldiretti Brescia   - Il nostro obiettivo è far sì che questa esperienza diventi un impegno strutturale che aggiunge valore etico alla spesa quotidiana degli italiani”.

La gallery della zona Oglio e Franciacorta

L'iniziativa coinvolge diversi Comuni della zona Oglio e Franciacorta: Erbusco, Coccaglio, Rovato,Paratico, Adro, Cazzago, Passirano, Capriolo, Castelcovati, Castrezzato, Chiari, Cologne, Comezzano-Cizzago, Palazzolo, Pontoglio, Rudiano e Urago d'oglio. Ecco la foto gallery delle consegne.

19 foto Sfoglia la gallery

Le consegne nella Bassa

Coldiretti ha effettuato le consegne anche nella Bassa Bresciana, come a Bassano Bresciano e Capriano del Colle.

2 foto Sfoglia la gallery

Il 40% della popolazione ha bisogno d'aiuto

La difficoltà della situazione nel territorio bresciano emerge anche dalle parole dell’assessore con delega alle Politiche per la casa e alla partecipazione dei cittadini del Comune di Brescia Alessandro Cantoni: “Il 40% della popolazione ha fatto richiesta di aiuto in questo periodo difficile, ci rassicura e ci dà sollievo la pronta attivazione di quella rete solidale che da sempre contraddistingue la nostra provincia. Per questo, da parte di tutta l'Amministrazione comunale un sentito ringraziamento a Coldiretti Brescia, che anche in occasione della Pasqua dimostra attenzione e vicinanza alle famiglie”. L’iniziativa di Pasqua è stata resa possibile dalla partecipazione di diversi sponsor, ossia Conad, Bonifiche Ferraresi, Philip Morris, Eni, Snam, Intesa San Paolo, Generali, De Cecco, Cattolica Assicurazioni Grana Padano, Barilla, Enel, Confapi, Fondazione Tim, Inalca, De Rica, Pomì, Casillo Group, Mutti, Monte dei Paschi di Siena, Granarolo, Coprob, Virgilio, Parmigiano Reggiano, Casa Modena, Ismea, Fondazione Osservatorio Agromafie e Crea.

 

Necrologie