“Ciao a Tino e a tutte le vittime del Covid”: l’iniziativa a Manerbio

“Ciao a Tino e a tutte le vittime del Covid”: l’iniziativa a Manerbio
Bassa, 12 Settembre 2020 ore 11:38

“Ciao a Tino e a tutte le vittime del Covid”: l’iniziativa a Manerbio. Il momento di saluto questa mattina, sabato 12 settembre, nei giardini di piazza Aldo Moro.

“Ciao a Tino e a tutte le vittime del Covid”: l’iniziativa a Manerbio

Una cerimonia intensa, che ha toccato la sensibilità dei presenti.
Questa mattina nei giardini di piazza Aldo Moro a Manerbio la famiglia di Tino Burlini, scomparso a causa del Coronavirus, ha organizzato un momento di saluto e di ricordo di tutte le persone care defunte
durante la pandemia.

“In questi ultimi mesi un’intera generazione ci ha lasciato e con essa un patrimonio imperdibile di memorie” hanno spiegato i familiari per sottolineare il valore della giornata di oggi.
Attraverso un microfono aperto, sono state raccolte le testimonianze di tutte le persone che hanno
vissuto nello stesso periodo storico, per ricreare un momento complessivo di riflessione.

La fabbrica

Peculiare anche la scelta del luogo in cui si è svolto l’evento, dato che Burlini fu un instancabile operaio della ex Fabbrica Marzotto.
Questo ritrovo è stato a lungo punto di riferimento per il divertimento, l’assistenza e la cultura, creato appositamente per i dipendenti, rappresentando un sogno per l’intera comunità manerbiese.

Memoria e leggerezza

Presenti quest’oggi diversi artisti, che hanno accolto l’invito della famiglia Burlini con gioia, aiutando a ricostruire con leggerezza la memoria comune.

Coinvolto l’assessorato alla Cultura del Comune di Manerbio, che ha patrocinato l’evento.

GALLERY

4 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia