Cronaca
Villa Mazzotti

Chiari vince oltre 105mila euro per riqualificare il villino del custode

Il tetto dell'edificio, sede degli Alpini, è a falde con struttura di legno, sulla quale appoggia un manto di copertura in tegole in amianto, che verranno rimosse. 

Chiari vince oltre 105mila euro per riqualificare il villino del custode
Cronaca 19 Maggio 2022 ore 10:40

Ben 105.058,44 euro di contributo a fondo perduto sui 107 mila preventivati per la bonifica dell'amianto e il rifacimento della copertura del villino del vustode,  attuale sede del Gruppo Alpini di Chiari, all’interno del complesso di Villa Mazzotti.

Chiari vince oltre 105mila euro per riqualificare il villino del custode

Nuovo successo per l’Amministrazione del sindaco Massimo Vizzardi che si è vista riconoscere con fondi di Regione Lombardia la bontà del progetto, redatto dall'Ufficio Tecnico comunale,  per la riqualificazione di uno degli immobili che fanno parte del pregiato insieme della Villa Mazzotti Biancinelli: la dimora, edificata tra il 1911 ed il 1916 per volontà di Ludovico Mazzotti Biancinelli su disegno dell’architetto Antonio Vandone di Cortemilia di Torino, che rappresenta uno dei principali esempi di Liberty italiano. Qui ha sede anche il villino dell’ex custode, con torretta panoramica e annesse serre,  che sarà interessato dall’intervento. Infatti, il tetto dell’edificio è a falde con struttura di legno, sulla quale appoggia un manto di copertura in tegole in amianto, che verranno rimosse.

Non solo. Si procederà anche con la sostituzione di tutti gli elementi lignei a contatto diretto con i manufatti in amianto, per una bonifica completa, e si procederà inoltre alla decontaminazione e sanificazione delle aree esposte al cemento con amianto. In questo modo, il villino, un edificio di due piani, affiancato sul lato ovest da una torretta con la cisterna dell’acqua, tornerà a nuova vita, pronto e sicuro per i presenti e futuri utilizzi.

L'intervento

È da programma di mandato una particolare attenzione alla valorizzazione del parco urbano di Villa Mazzotti e al recupero delle sue strutture. Dopo gli interventi sulle fontane del 2020, a giorni inizierà l’intervento di recupero del passaggio delle carrozze che, dopo aver ottenuto il via libera dalla Soprintendenza, tornerà a nuova vita. Questo contributo ci permette di intervenire sul Villino dell’ex Custode, con una forte attenzione anche alla salute e all’ambiente. Restiamo in attesa dell’esito degli altri bandi per i quali l’Amministrazione Comunale ha richiesto finanziamenti nell’ambito del Pnrr.

Ha commentato il presidente del Consiglio Comunale con incarico alla Villa Mazzotti, Laura Capitanio.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie