riconoscimenti

Chiari eccellenza energetica anche secondo il Gse

Ben 2 milioni e 870mila euro che sono stati accreditati venerdì 2 ottobre

Chiari eccellenza energetica anche secondo il Gse
Bassa, 06 Ottobre 2020 ore 10:33

Ben circa il tre percento dei fondi disponibili in Conto Termico per le Pubbliche Amministrazioni nell’anno 2020 sono finiti alla città di Chiari: in concreto, si tratta di ben 2 milioni e 870mila euro che sono stati accreditati venerdì 2 ottobre. Una somma importante: a conti fatti, con le dovute proporzioni, è come se Chiari avesse pesato come una città non da 19mila abitanti, ma da 1 milione e 800mila abitanti. Insomma, un piccolo grande colosso nell’impegno per l’ottimizzazione energetica.

Chiari eccellenza energetica

Sono dati eccellenti quelli recentemente pubblicati dal Gse (Gestore dei Servizi Energetici) che dimostrano ancora volta la straordinarietà dell’intervento clarense in tema di riduzione del consumo energetico cittadino.

Infatti, è di pochi giorni fa l’accredito ed è di queste settimane (settembre 2020) la pubblicazione dei dati aggiornati relativamente al Conto Termico, nella quale il GSE informa che l’impegno complessivo di spesa per il 2020 vede circa 199 milioni di euro destinati a interventi realizzati da privati, e circa 94 milioni per gli interventi realizzati dalle Pubbliche Amministrazioni. I contributi, però, non sono stati erogati in relazione al semplice numero delle istanze pervenute, ma in base alla loro misurata abilità nella riqualificazione energetica dell’edilizia pubblica energivora, tenendo in considerazione sia la quantità di volume riqualificato, sia la qualità della riqualificazione.

Ciò significa che la città di Chiari ha di che essere orgogliosa: solo nel 2020, dei 94 milioni di euro stanziati per le pubbliche amministrazioni ben tre milioni circa sono stati catalizzati sui progetti cittadini, segno inequivocabile della qualità dei lavori clarensi. In particolare, per l’eccellente realizzazione del Polo Scolastico delle Primarie, oggi interamente in Classe A ed NZEB, cioè capace di autoprodurre più energia di quanta gliene serva: in grado quindi di autosostenersi energeticamente e anche di immettere energia nel sistema, a tutto vantaggio dell’ambiente e delle casse comunali.

«L’efficienza energetica degli immobili pubblici è una delle missioni di questo mandato e la bontà dei progetti del nostro Ufficio Tecnico viene premiata anche dalla ricerca fruttuosa di finanziamenti come questo, che confermano la validità del nostro lavoro – ha commentato il vicesindaco e assessore alle Opere Pubbliche, Maurizio Libretti – Il vantaggio è evidente sia nel risparmio dei consumi per il mantenimento delle strutture, con ricadute positive sull’ambiente, sia per il miglior comfort di chi le fruisce. Quanto incassato in questi giorni sarà reinvestito in parte sull’altro grande intervento della scuola media Toscanini, di cui inizieremo a breve i lavori, e in parte per la realizzazione della ciclabile del Santellone».

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia