Menu
Cerca

CENTRO RIMPATRI, BORDONALI: SCELTA DEL GOVERNO CALATA DALL'ALTO

CENTRO RIMPATRI, BORDONALI: SCELTA DEL GOVERNO CALATA DALL'ALTO
Cronaca 10 Maggio 2017 ore 10:03

"CHIEDEREMO AL MINISTRO DI NON MANDARE ALCUN RICHIEDENTE ASILO"

"Apprendiamo da fonti di stampa- si legge in un comunicato - la scelta del Governo di sistemare un centro per i rimpatri alla caserma Serini di Montichiari. Al contrario delle intenzioni dichiarate alcune settimane fa dal ministro dell'Interno, Marco Minniti, e da quanto fatto dal presidente Maroni quando ricopriva quell'incarico, la Regione Lombardia non è stata minimamente coinvolta. Si tratta dell'ennesima scelta imposta dall'alto. Non c'e' alcuna comunicazione istituzionale da parte del Governo e, a questo punto, non sappiamo se il sindaco sia stato coinvolto oppure no nel prendere questa decisione". Lo ha detto l'assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, commentando le notizie riportate da alcuni organi di stampa sul nuovo piano del Viminale.

DOMANI MARONI INCONTRA MINNITI - "Domani il presidente Maroni incontrerà il ministro Minniti. Ci auguriamo che ci vengano
fornite spiegazioni. Dal canto proprio - ha concluso Bordonali - la Regione Lombardia, prendendo atto dell'imposizione del Governo, chiedera' al ministro di non mandare piu' alcun richiedente asilo a Montichiari, territorio già inflazionato dal problema dell'immigrazione e da questa nuova incombenza".


Necrologie