Celebrata a Chiari la Giornata della Memoria

Una targa realizzata dai ragazzi del Cfp è stata posata davanti all'ingresso del Comune.

Celebrata a Chiari la Giornata della Memoria
Bassa, 25 Gennaio 2019 ore 12:04

Celebrata a Chiari la Giornata della Memoria. La Shoah è stata ricordata attraverso il racconto di un capitolo poco conosciuto della storia di Chiari, ovvero quel periodo tra il 1947 e il 1948 durante il quale in città fu attivo un Dp Camp.

Celebrata a Chiari la Giornata della Memoria

In città fu attivo un Dp Camp, questo era situato proprio nella caserma Tagliamento, attuale sede comunale. È questo l’importante tema che quest’anno gli istituti scolastici clarensi, in collaborazione con l’Amministrazione e con il supporto del professor Mino Facchetti, hanno deciso di approfondire in occasione della Giornata della Memoria. Le celebrazioni si sono svolte questa mattina nei pressi del Comune.

A supporto sono intervenuti anche gli Alpini e i ragazzi del Service che hanno trasmesso veri rumori che si sentivano nei Dp Camp con la diffusione audio. La storia dei DP CAMP in Italia è poco conosciuta. Si tratta della scoperta, attraverso alcuni documenti rinvenuti recentemente che ne danno conferma storica, che anche a Chiari fu attivo un campo di raccolta profughi provenienti dall’Europa centrale ed orientale: ebrei sopravvissuti ai campi di concentramento che, liberati dopo la fine della guerra, si ritrovarono sfollati e arrivarono come profughi in Italia, dove vennero ospitati appunti nei DP Camp (Displaced Persons Camp, ovvero centro di accoglienza per sfollati).

Le iniziative

Durante la mattinata è stata visitabile la mostra realizzata dagli studenti clarensi all’ingresso della sede comunale, allestita con cartelloni, biografie, magliette delle edizioni precedenti della Giornata della Memoria e accompagnata dalla riproduzione di effetti sonori che rievocano i suoni che scandivano le giornate all’interno dei DP Camp. Diversi i momenti e le attività che si sono susseguite e non sono mancate le danze. Il gruppo dell’Istituto Toscanini si esibirà con un momento musicale. I ragazzi delle medie e delle superiori hanno avuto la possibilità di visionare il docu-film realizzato al Dp Camp Sciesopoli di Selvino, con immagini storiche e testimonianze dei sopravvissuti lì ospitati: nelle settimane precedenti, i ragazzi sono stati preparati alla visione del docu-film da un ricercatore storico che ha spiegato il contesto in cui si svilupparono le esperienze dei DP CAMP in Italia, quale era la loro funzione e come si viveva all'interno dei camp.

La targa

Le attività sono culminate nell’intervento delle autorità. Sono intervenuti il vicesindaco Maurizio Libretti e il consigliere Chiara Facchetti, oltre allo storico Mino Facchetti. E' seguita la posa simbolica di una targa commemorativa in ottone, realizzata dagli studenti del CFP di Chiari, con la scritta: «Displaced Persons Camp di Chiari 1947-1948», la quale verrà posta a terra di fronte all'ingresso del Comune.

7 foto Sfoglia la gallery

TORNA ALLA HOMEPAGE

 

Necrologie