Castiglione,schiuma in acqua: indagini in corso

Castiglione,schiuma in acqua: indagini in corso
01 Agosto 2016 ore 08:14

L’enesimo attacco al territorio di Castiglione delle Stiviere si consuma ancora una volta nelle campagne di Gozzolina, la più grande frazione del comune morenico. Nel corso di questi ultimi due anni i fossi di Gozzolina, come non succedeva da tanto tempo, sono stati deturpati da varie forme di inquinamento: da sversamenti di liquami di allevamenti intensivi fino a scarichi industriali. In passato le colpe erano solitamente attribuite alle ditte chimiche di Castiglione, ma di recente si è visto, grazie anche alle indagini che vengono fatte in modo più scrupoloso e i dati che vengono resi pubblici, che l’inquinamento maggiore non è chimico, ma legato a sversamenti di allevamenti. Non ultimo il grande sversamento di alcuni mesi fa, quando tonnellate di liquami di suino inquinarono tutte i fossi di Gozozlina, Medole, Creresara arrivando poi fino quasi al Basso Mantovano.

Pochi giorni fa la situazione si è ripresentata critica e gli abitanti della frazione hanno dovuto chiamare il Comune perché nei fossi si è formata della schiuma bianca. Le immagini sono poi state pubblicate anche su facebook, come ormai puntualmente accade per ogni denuncia che riguarda il degrado del territorio. Il comune è intervenuto con l’ufficio ecologia e con i vigili urbani, ma le indagini sono poi state affidate ad Arpa. «Abbiamo chiesto il supporto di Arpa, l’ente provinciale competente in materia – spiega il sindaco Novellini – perché qui si tratta di capire se ancora una volta è opera di uno sversamento causato da allevamenti o se invece è di altra natura». Al momento le indagini sono ancora in corso ma le prime indiscrezioni di Arpa sembrano confermare i timori, e cioè che si tratti ancora una volta dello sversamento di un allevamento che scarica i liquami nei fossi. Questa volta però lo sversamento pare non essere stato ingente e la flora e fauna, già segnata, non è stata ulteriormente compromessa.

Di certo c’è che quella zona, ricca di acqua, è costantemente sotto attacco. Le guarde ecologiche volontarie che sono in servizio a Castiglione delle Stiviere tengono monitorata la zona, ma non possono essere onnipresenti sul territorio, soprattutto la notte, quando spesso accadono queste cose. C’è da sperare nella sensibilità delle persone, soprattutto per quanto riguarda la pronta segnalazione dell’emergenza e l’eventuale presa di coscienza che, pur se costosa, la procedura di smaltimento dei liquami, e degli scarti industriali, è necessaria per il rispetto della salute di tutte le persone. Questi sversamenti devono finire e tutti possono contribuire a fra cambiare questa spiacevole prassi. I dati di Arpa sono attesi nei prossimi giorni, appena saranno studiati i campioni di acqua sporca prelevati da Gozzolina. Nel frattempo le acque del torrente sono tornate pulite e non ci sono state altre segnalazioni di schiuma o di acqua sporca. Le segnalazioni vanno fatte all’ufficio ecologia del comune di Castiglione delle Stiviere.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia