Castiglione, nella vasca c’è un coccodrillo

Castiglione, nella vasca c’è un coccodrillo
05 Luglio 2016 ore 08:34

Se non fosse un’estate anomala, si potrebbe parlare di mistero estivo a Gozzolina, la frazione di Castiglione delle Stiviere che confina con Carpenedolo e intitolare la vicenda con un ironico «Lo strano ritrovamento di un sauro nelle campagne moreniche». Castiglione delle Stiviere non è terra dove gli animali strani non manchino, se si pensa che in una delle due piazze c’è una costola di una balena che, da anni, è il simbolo della città. Tuttavia, il ritrovamento della scorsa settimana, nelle campagne di Gozzolina, ha dell’incredibile. La vicenda, come tutte le storie misteriose, inizia in una piovosa mattina di inizio estate. Una signora si reca a casa di amici che, da qualche settimana sono in vacanza, per sistemare i fiori e controllare che in casa sia tutto in ordine.

L’abitazione è in campagna, vicina a un piccolo borgo di case. La donna apre il cancello, entra nel cortile dove c’è una piccola vasca di cemento, in disuso che, però, a seguito della piogge continue di queste settimane, si è riempita di acqua stagnante. La puzza si sente, ma è un odore strano, che non sembra quello della solita acqua ferma. La donna si avvicina e, come in un film dell’orrore che si rispetti, ecco la sorpresa: nella vasca c’è un animale morto. La puzza, con buona probabilità, si deve a quel cadavere. Il problema, però, è che l’animale, a prima vista, sembra un coccodrillo e la signora si spaventa, anche perché il vento muove l’acqua e, di conseguenza, l’animale che sembra vivo. La donna scappa, corre a chiamare la vicina di casa, dicendo che nella vasca c’è un coccodrillo. Incredula la vicina esce con la donna e si recano sul bordo della vasca dove l’animale è ancora ben visibile.

Con un bastone, e con molte precauzioni, provano a toccarlo, ma si rendono conto subito che l’anima è, in realtà, morto. Ma di che animale si tratta le due donne non lo sanno. Non resta che fotografarlo e avvisare subito l’Asl e affidarsi al social network più famoso del mondo per vedere se qualcuno sa riconoscere quello strano animale. La risposta, come sempre succede, non tarda ad arrivare ed ecco che un appassionato di animali esotici identifica la strana creatura con un esemplare di Uromastyx acanthinura. L’Uromastyx è un genere di sauri della famiglia Agamidae, animale esotico molto costoso, che solitamente viene acquistato in negozi specializzati. Quasi sicuramente, dunque, l’animale o è stato abbandonato vivo, o gettato morto in un canale, per evitare di dover denunciarne la morte e, di conseguenza, dover sostenere la spesa della distruzione del cadavere. Le due donne hanno chiamato l’Asl che ha portato via il cadavere provvedendo a smaltire il cadavere del coccodrillo di Gozzolina.


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia