Cronaca
in lutto

Castelcovati piange Agostino Scalvini, il reduce si è spento a 106 anni

Da tutti conosciuto come Augusto, durante la Seconda Guerra Mondiale fu catturato dai francesi mentre proteggeva la ritirata dei soldati a El Alamein. Era il cittadino più anziano del paese.

Castelcovati piange Agostino Scalvini, il reduce si è spento a 106 anni
Cronaca Bassa, 29 Luglio 2022 ore 16:01

Si è spento a 106 anni Agostino Scalvini, conosciuto da tutti come Augusto: reduce della Seconda Guerra Mondiale e della battaglia di El Alamein, era il cittadino più anziano di Castelcovati.

Lutto per Agostino Scalvini, si è spento a 106 anni

Nato a Castelcovati il 30 novembre 1915, Augusto ha avuto una vita piena di gioie: prime fra tutte l'incontro con la defunta moglie Giuseppina Tossi e la nascita dei figli Alberto e Maddalena, a cui la comunità si è stretta per piangere il suo decano. Cresciuto in una famiglia agricola, a 27sette anni Scalvini è stato chiamato alle armi, e dal gennaio del 1942 al 1946 ha combattuto la Seconda Guerra Mondiale. Sempre in prima linea, dopo l'addestramento a Torino, ha combattuto in Africa, dove fu catturato dai francesi mentre proteggeva la ritirata dei soldati a El Alamein, per poi passare nelle mani degli americani.  Tornato in Italia a guerra finita, Augusto ha vissuto a Milano per un periodo, prima di fare ritorno a Castelcovati. Qui ha conosciuto Giuseppina, l'amore della sua vita, con la quale ha superato gli orrori della guerra e ha creato una stupenda famiglia.

Castelcovati piange il suo reduce

Messaggi di condoglianze e vicinanza sono arrivati da ogni dove, compresa l'Amministrazione comunale e l'associazione nazionale Combattenti e Reduci di Brescia.

Con Agostino Scalvini si chiude un'epoca. I funerali avranno luogo nella Parrocchia di Castelcovati sabato 30 alle 10, partendo dall’abitazione in via De Gasperi 30. La veglia di preghiera si terrà stasera, venerdì 29, alle 19,30.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie