Cronaca

Cane Jordan assolto, ma la tensione rimane

Sabato pomeriggio Luigi Baselli, padrone dell'animale, è dovuto ricorrere all'intervento del 118

Cane Jordan assolto, ma la tensione rimane
Cronaca Bassa, 27 Ottobre 2017 ore 07:45

Cane Jordan assolto anche se dopo l'archiviazione non sono finite le tensioni tra le parti coinvolte nella vicenda.

Caso archiviato, assolo il cane Jordan

Giovedì il giudice Sabatucci, dopo mesi di maratone legali, ha archiviato il caso, dando la totale assoluazione al cane Jordan e anche a Luigi Baselli, il padron dell'animale. Molti salotti televisivi e quotidiani nazionali hanno ripreso la notizia facendo diventare quindi l'impresa un caso mediatico.

Ma la tensione rimane a Quinzano

"Il sabato pomeriggio mi sono recato in azienda - ha raccontato il padrone dell'animale, Luigi Baselli-. Ho visto mio cognato mentre indisturbato stava caricando la cariola di legna. Quella legna però è della mia società e lui non aveva il diritto di prenderla senza nemmeno avermi interpellato. Ho lasciato Jordan in stalla e ho iniziato a fotografare mentre caricavano la mia legna".

La reazione del cognato

"Mio cognato mi ha intimato di dargli il telefono e quando gli ho detto di no, ha iniziato a rincorrermi. Ho tentato di scapparme ma lui mi ha aggredito alle spalle. Ho iniziato ad ansimare, finché non mi ha lasciato andare e sono caduto per terra battendo la testa e il braccio. Sentivo mia mamma che diceva a mio cognato che aveva fatto bene. Queste parole da parte di mia madre mi hanno fatto ancora più male. Luigi ha poi avvisato la moglie che ha provveduto immediatamente a chiamare i soccorsi e le forze dell'ordine. In Ospedale è stata fatta partire la prima denuncia, segiota poi da quella che è stata sporta da Luigi nel pomeriggio di martedì negli uffici della locale caserma dei carabinieri". "Devo sempre farmi accompagnare da qualcuno perché ho il terrore ad andare in azienda dopo sabato". Ora che il caso del cane Jordan è archiviato, probabilmente inizierà un'altra odissea legale per tutti i soggetti coinvolti, alla luce dei recenti avvenimenti.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie