Menu
Cerca

Carabinieri Mn: 1 arresto, 15 denunce

Carabinieri Mn: 1 arresto, 15 denunce
Cronaca 27 Gennaio 2017 ore 10:49

Carabinieri Mn: 1 arresto, 15 denunce

I Carabinieri del Comando Provinciale di Mantova, nel corso di un servizio straordinario a largo raggio di controllo del territorio mantovano, svolto nella giornata del 26 Gennaio 2017, finalizzato al contrasto dei reati predatori ed ad intercettare persone di interesse operativo, hanno arrestato 1 persone, hanno denunciato a piede libero 15 persone, controllate in totale 470 persone e 355 mezzi, elevando 27 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirando 1 patente di guida e decurtando 71 punti. Nella circostanza sono stati altresì controllati in tutta la provincia mantovana 40 esercizi pubblici.

  • a Castiglione delle Stiviere, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, hanno segnalato per “uso non terapeutico di sostanze stupefacenti”, un 33 enne marocchino residente a Modena. Predetto, controllato a piedi nel centro cittadino, è stato trovato in possesso di 1,9 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”. La droga è stata sequestrata e debitamente custodita.

 

  •  a Guidizzolo, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere, hanno segnalato per “uso non terapeutico di sostanze stupefacenti”, un 30 enne marocchino residente nella zona. Predetto, controllato a piedi nel centro cittadino, è stato trovato in possesso di 0,2 grammi di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”. La droga è stata sequestrata e debitamente custodita.

 

  •    a Solferino, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere, hanno denunciato per il reato di “ porto abusivo di strumenti atti ad offendere”, una 43 enne vietnamita del posto. Predetta, dopo una lite con il vicino di casa ed a seguito di perquisizione personale, è stata trovata in possesso di due coltelli aventi, rispettivamente, la lama lunga 8,5 e 10 centimetri. Nella circostanza, il materiale rinvenuto è stato sequestrato e debitamente custodito.

 

  • a Monzambano, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “guida in stato di ebbrezza alcolica”, un 39 enne italiano residente nella zona. Predetto, fermato alla guida della propria autovettura, è stato sottoposto a test alcolemico che ha dato un esito positivo, con un tasso pari a 1,09 gr/l.  

 

  •   a Cavriana, i militari della Stazione Carabinieri di Monzambano, hanno denunciato per il reato di “guida in stato di ebbrezza alcolica”, un 31 enne indiano del posto. Predetto, a seguito di un sinistro stradale, è stato sottoposto ad esami ematici il cui esito è risultato positivo, con un tasso pari a 2,39 gr/l.

 

  • ad Asola, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “guida in stato di ebbrezza alcolica”, un 53 enne italiano del posto. Predetto, fermato alla guida della propria autovettura, è stato sottoposto a test alcolemico che ha dato un esito positivo, con un tasso pari a 1,02 gr/l; hanno inoltre denunciato per il reato di “porto abusivo di strumenti atti ad offendere”, un 25 enne indiano residente nel cremonese. Predetto, controllato a bordo di un’autovettura nel centro cittadino, a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato trovato in possesso di un coltello da cucina dalla lama lunga  11 cm, un cacciavite lungo 24 cm ed un taglierino dalla lama di 6 cm. Nella circostanza, tutto il materiale rinvenuto è stato sequestrato e debitamente custodito.

 

  • a Castel Goffredo, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “furto aggravato”, un 51 enne originario dello Sri Lanka, del posto. Nella circostanza, l’uomo ha prelevato la somma di 1000 euro in contante da uno sportello bancomat, ove poco prima un’altra persona aveva proceduto ad effettuare tale prelievo mediante operazione “one shot” e non si era avveduto dell’erogazione del denaro avvenuta in due tempistiche diverse. La persona denunciata, reo confesso, ha riconsegnato la refurtiva all’avente diritto.

 

  • a Viadana, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “furto con destrezza in concorso” un uomo ed una donna 41enni, entrambi italiani e residenti rispettivamente in provincia di Piacenza e di Cuneo. Predetti, in concorso tra loro, hanno asportato con destrezza e dall’interno del registratore di cassa di un esercizio commerciale sito nel centro cittadino, del denaro contante.

 

  • a Castellucchio, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “frode informatica”, un 32 enne marocchino residente nella zona. Predetto, dopo aver alterato il sistema telematico, ha carpito gli estremi della carta di credito di un suo connazionale 46 enne, procurandosi un ingiusto profitto consistito nell’acquisto di numerose ricariche telefoniche.

 

  • a Marcaria, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “detenzione abusiva di munizioni”, una 58 enne italiana del posto. Predetta, a seguito di un controllo presso la sua abitazione, è stata trovata in possesso di tre fucili da caccia non regolarmente denunciati. Nella circostanza, le armi rinvenute sono state sequestrate e debitamente custodite.

 

  • a Bozzolo, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno denunciato per il reato di “frode informatica”, un 29 enne italiano residente a Massa. Predetto, dopo aver alterato il sistema telematico, ha carpito gli estremi della carta di credito di un 41 enne del luogo, procurandosi un ingiusto profitto consistito nell’acquisto di videogiochi on-line.


Necrologie