Iniziative di sostegno

Buoni spesa e bando comunale emergenza affitti per i salodiani in difficoltà

Il termine per la presentazione della domanda dei buoni spesa è il 17 giugno.

Buoni spesa e bando comunale emergenza affitti per i salodiani in difficoltà
Garda, 22 Maggio 2020 ore 15:10

Iniziative di sostegno in favore dei cittadini salodiani che versano in situazioni di difficoltà: dai buoni spesa al bando comunale emergenza affitti.

Buoni spesa per un valore complessivo di 10mila euro

La Società SigeA Holding SRL, con sede a Salò in Via Puegnago 20, offre il proprio aiuto ai cittadini salodiani che versano in situazioni di difficoltà offrendo una spesa per un importo complessivo di  10mila euro da effettuarsi esclusivamente nei supermercati di Piazzale Martiri della Libertà e di via San Bernardino. Il comune di Salò, accogliendo la proposta formulerà una graduatoria individuando i beneficiari ed emettendo dei buoni spesa del valore di 25 e 50 euro per un importo complessivo di 10mila euro spendibili per l’acquisto di generi alimentari e prodotti di prima necessità utilizzabili esclusivamente nei supermercati Italmark di Piazzale Martiri della Libertà e di Via San Bernardino.
La misura si attua emettendo buoni cartacei del valore di 25  e 50 euro che non danno diritto a rimborso in denaro ne sono convertibili in contanti da assegnare a favore dei beneficiari della misura, individuati dall’Ufficio Servizi Sociali.

Destinatari e criteri per l’accesso del beneficio

Durante lo stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, sono destinatari della misura: ai redidenti ed ai nuclei familiari del territorio più esposti agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da Covid19; ai residenti ed ai nuclei familiari in stato di bisogno.
I destinatari devono essere in possesso di tutti i seguenti requisiti: essere residenti nel comune di Salò;
aver subito una riduzione significativa del reddito personale e/o familiare a seguito dell’emergenza epidemiologica (per es. il lavoratore che non ha percepito reddito per la sospensione dell’attività lavorativa ed il lavoratore autonomo qualora abbia sospeso la propria attività lavorativa) e non avere altre adeguate forme di sostentamento; non essere percettore di altri benefici (es. Reddito di cittadinanza, Naspi, indennità di mobilità, cassa integrazione guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale).

Saranno presi prioritariamente i nuclei familiari che non abbiano già percepito  voucher emessi in precedenza. Il possesso di tali requisiti sarà attestato mediante autocertificazione.
L’Ufficio Servizi Sociali curerà l’istruttoria della pratica, avvalendosi del supporto anche di altri uffici (tributi commercio ecc.), e potrà attivare controlli a campione sulle dichiarazioni presentate.

Valore del beneficio

I cittadini ed i nuclei familiari potranno beneficiare delle suddette misure fino alla concorrenza dell’importo loro assegnato.
La quota è quantificata in 100 euro per ogni componente del nucleo familiare con un tetto massimo di  300 euro a nucleo familiare. I buoni non hanno scadenza.

Accesso al beneficio e modalità operative

I beneficiari verranno individuati con provvedimento del responsabile del Servizio Sociale sulla base delle istanze presentate fino ad esaurimento delle risorse. Per ogni nucleo familiare la domanda può essere presentata da un solo componente. Per l’accesso alle misure è necessario seguire il seguente iter: termine di scadenza della presentazione della domanda entro e non oltre le 13 del giorno 17 giugno 2020;
la domanda deve essere presentata tramite posta elettronica all’indirizzo protocollo@comune.salo.bs.it su apposito modulo; nel caso del tutto eccezionale in cui non sia possibile presentare la domanda tramite posta elettronica; il cittadino potrà rivolgersi ad alcuni volontari della Caritas, chiamando il numero telefonico 0365-520843 nei giorni di lunedì mercoledì e venerdì nel seguente orario dalle 10 alle  12 o, in ultima istanza, recarsi personalmente allo sportello presso i servizi sociali solo previo appuntamento telefonico 0365 296839.
Anche in questo caso la richiesta avviene sotto forma di autocertificazione.

Bando comunale emergenza affitti

Il comune di Salò con delibera di Giunta Comunale, avvalendosi della facoltà attribuita da Regione Lombardia, di riprogrammare le risorse residue del «Fondo inquilini morosi incolpevoli», ha deliberato di destinare l’intera la somma di 40.767,75  euro a interventi di sostegno all’affitto in favore di nuclei familiari penalizzati dall’emergenza sanitaria Covid-19 in grado di dimostrare di aver subito un effettivo danno dall’inizio dell’emergenza.

Sul sito del comune è possibile scaricare il bando, il modulo per la richiesta di contributo e l’autodichiarazione del proprietario dell’alloggio.

Top news regionali
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia