Cronaca
Rovato

Brutale aggressione: nei guai due sorelle minorenni

Le ragazzine che hanno spintonato e preso a calci una donna hanno appena 12 e 14 anni.

Brutale aggressione: nei guai due sorelle minorenni
Cronaca Sebino e Franciacorta, 26 Febbraio 2022 ore 09:45

Quando ha notato due ragazzine, mai viste prima nel quartiere, uscire da una palazzina di via Montenero a Rovato, una residente in zona si è insospettita e, dopo aver allertato la Polizia Locale, ha cercato di fermarle. Di certo non si immaginava la reazione violenta che le due sorelle, entrambe minorenni (di 14 e 12 anni), hanno avuto: la donna è stata spinta a terra, picchiando la testa, e poi presa brutalmente a calci. Ha riportato lesioni giudicate guaribili in 12 giorni. Le ragazzine che l'hanno aggredita sono state fermate e denunciate.

Brutale aggressione a Rovato

E’ successo nella tarda mattinata di martedì 22 febbraio. Sul posto, però, è tempestivamente sopraggiunta una pattuglia della Polizia Locale di Rovato, e gli agenti hanno preso in consegna le due ragazzine, di etnia rom e originarie della Croazia. Addosso avevano due grossi cacciaviti, che fanno ipotizzare che fossero sul posto per rubare, anche se non è stato possibile dimostrarlo. Le minorenni sono state denunciate a piede libero per possesso di arnesi atti allo scasso e lesioni, e temporaneamente collocate in una comunità nell’attesa di rintracciare i genitori. La donna da loro aggredita ha riportato lividi e ferite, con una prognosi di 12 giorni.

Nei guai anche la madre

Poche ore dopo il fatto, gli agenti della Polizia Locale hanno fermato a un posto di blocco un veicolo con intestazione fittizia. La conducente, neopatentata, guidava un’auto di cilindrata superiore rispetto ai limiti consentiti. Perciò il mezzo è stato sequestrato e alla donna è stata ritirata la patente. Dai successivi accertamenti è emerso che si trattava proprio della madre delle due sorelle fermate martedì mattina per l’aggressione in via Montenero. Quindi le ragazze sono state affidate alla sua tutela.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie