Brescia, cadavere decapitato non è omicidio

Brescia, cadavere decapitato non è omicidio
Cronaca 12 Gennaio 2017 ore 10:11

++AGGIORNAMENTO ORE 16++

Escluso l'omicidio. Nella borsa della donna è stata trovata una lettera dove spiega le motivazioni del folle gesto. Ma non solo, un secondo biglietto è stato rinvenuto a casa della madre anziana residente a ome. Sul corpo sarà effettuata l'autopsia.

A fare la macabra scoperta una giovane coppia che risiede nel palazzo. Gli investigatori e le forze dell'ordone sono impegnate nella ricostruzione del giallo, che per ora è ancora da dipanare.  

Gli agenti confermano l'identità della vittima, una donna di 56 anni, originaria di Ome, che vive a Ome con la madre.

Ciò che c'è di certo è che le telecamere di sorveglianza hanno ripresa la donna che nel pomeriggio di ieri entrava dal portone, dal quale però non è più uscita.

++AGGIORNAMENTO ORE 13++

A fare la macabra scoperta una giovane coppia che risiede nel palazzo. Gli investigatori e le forze dell'ordone sono impegnate nella ricostruzione del giallo, che per ora è ancora da dipanare.  

Gli agenti confermano l'identità della vittima, una donna di 56 anni, originaria di Ome, che vive a Ome con la madre.

Ciò che c'è di certo è che le telecamere di sorveglianza hanno ripresa la donna che nel pomeriggio di ieri entrava dal portone, dal quale però non è più uscita.

++AGGIORNAMENTO ORE 11.30++

Orrore nell'androne di un palazzo in piazza Vittoria a Brescia. Il ritrovamento di una donna di 56 anni italiana, è stato trvoato poco fa. Non si esclude per ora nessuna ipotesi.

La donna potrebbe anche essersi lanciata dal decimo piano, dove abitava, finendo nella tromba delle scale del palazzo. L'urto con la ringhiera secondo le ricostruzioni avrebbe potuto provocare la decapitazione del corpo. Al vaglio del medico legale le ferite riscontrate sul cadavere.

Sarebbe entrata nel palazzo per ripararsi dal gelo di questa notte. La donna 56 enne originaria di Ome, intorno alle 1 di questa notte avrebbe cercato forse di ripararsi nell'androne delle scale.

Ma cosa sia successo tra le 1 e le 5 di questa mattina, non è ancora chiaro. Molti gli indizi ma nessuna certezza per ora che possa far propendere per un'ipotesi o per un'altra.  Ma qualcosa non torna. ++AGGIORNAMENTO ORE 11.30++

Continuano nel frattempo le indagini.

 

 


Necrologie