offlaga

Botte, insulti e minacce contro la moglie: arrestato il marito aguzzino

Un incubo durato tre anni quello vissuto da una giovane madre, che a marzo ha trovato la forza di denunciare le angherie del 33enne.

Botte, insulti e minacce contro la moglie: arrestato il marito aguzzino
Bassa, 24 Luglio 2020 ore 12:41

I Carabinieri di Manerbio hanno emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per il reato di maltrattamenti in famiglia a carico di un 33nne indiano residente ad Offlaga, pregiudicato per reati contro la persona e lo spaccio di stupefacenti.

La vicenda

L’uomo in Italia dal 2009, lavoratore agricolo presso un’azienda agricola, circa tre anni fa ha sposato una connazionale più giovane attraverso un matrimonio combinato, iniziando da subito a vessare la moglie con soprusi, minacce e violenze fisiche. La ragazza nella speranza che la situazione potesse migliorare con la nascita del figlio avvenuta a fine 2018, ha subito senza dire nulla le angherie del marito. Purtroppo dopo una breve pausa le vessazioni hanno di nuovo inizio, addirittura aggravate dalla gelosia: insulti, spinte, schiaffi, e anche il divieto di uscire di casa da sola o di avere momenti di svago.

La richiesta d’aiuto

Alla fine grazie all’aiuto di personale del centro antiviolenza “Acquechiare” di Salò, la ragazza a marzo ha trovato la forza di denunciare il marito ai carabinieri di Manerbio. Per qualche settimana è rimasta in un alloggio protetto, fino a quando il Gip di Brescia non ha emesso l’ordinanza di “allontanamento dalla casa familiare” nei confronti del coniuge e le ha permesso di rientrare con il bimbo a casa. Purtroppo il marito non si è dato per vinto.

Le minacce

Il 33enne, violando ripetutamente l’ordinanza del Giudice, si è presentato in casa della vittima minacciandola. Le violazioni sono state registrate dai militari che durante questo periodo si sono occupati di vigilare l’abitazione della donna ed intervenendo tempestivamente evitando ogni potenziale situazione di pericolo. I Carabinieri, infine hanno segnalato il comportamento del marito all’autorità giudiziaria: il GIP di Brescia ha quindi emesso un’ordinanza di carcerazione che ha reso definitivamente inoffensivo l’uomo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia