Bimba travolta e uccisa, perizia per capire se il 43enne era al cellulare

Stando al racconto del padre della piccola di nove anni l'auto si sarebbe spostata all'ultimo.

Bimba travolta e uccisa, perizia per capire se il 43enne era al cellulare
Bassa, 08 Luglio 2020 ore 12:51

Bimba travolta e uccisa, perizia per capire se il 43enne era al cellulare.

Dalla perizia forse maggiori dettagli

Potrebbe essere determinante, al fine di ricostruire la dinamica dell’incidente che ha provato la morte di una bambina di nove anni, l’analisi del cellulare del 43enne che domenica sera ha investito e ucciso la piccola Manar. Secondo il racconto del padre infatti pare che l’auto abbia cambiato direzione all’ultimo momento. Risulta impossibile stabilire invece se l’alcol possa avere influito su quanto accaduto.

“Non mi sono accorto di nulla”

“Non mi sono accorto di nulla”. Queste quanto emergerebbe dall’interrogatorio di lunedì pomeriggio in Procura a Brescia, durante il quale il 43enne ha ammesso le proprie responsabilità davanti ai pm Maria Cristina Bonomo e Lorena Ghibaudo.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia