TRAFFICO DI STUPEFACENTI

Bedizzole e Lonato al centro della maxi-operazione anti-droga

I due maggiori indiziati sono due fratelli marocchini di 25 e 35 anni, quest'ultimo ancora in fuga

Bedizzole e Lonato al centro della maxi-operazione anti-droga
Garda, 07 Ottobre 2020 ore 09:43

Bedizzole e Lonato al centro della maxi-operazione anti-droga.

Al centro dell’operazione

L’operazione anti-droga che ieri ha coinvolto ben cinque province e portato a dodici arresti ha il proprio fulcro a Bedizzole e Lonato. E’ da lì che partivano le grosse quantità di cocaina indirizzate verso le province di Trento, Mantova, Verona e Trieste.

Due fratelli marocchini

I due uomini al centro dell’indagine, uno arrestato e l’altro latitante in fuga, sono due fratelli marocchini di 25 e 35 anni, residenti a Bedizzole dove in una cascina organizzavano lo spaccio e i corrieri diretti poi nelle diverse province. Il maggiore dei due fratelli, ancora in fuga e considerato a capo dell’attività criminale, utilizzava poi come punto d’appoggio strategico un club privato di Lonato del Garda, dove era solito esibirsi anche sul palco.

L’operazione, partita dalla Questura di Brescia, ha richiesto la collaborazione di altre Squadre Mobili: quelle di Mantova, Trento, Trieste e Verona. In azione anche il Reparto Prevenzione Crimine della Lombardia e le unità cinofile specializzate.

Secondo l’accusa in soli 7 mesi il sodalizio avrebbe acquistato e venduto circa 50 kilogrammi di stupefacenti

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia