Menu
Cerca
Sicurezza lacustre

Attivata la postazione estiva della Guardia Costiera a Nago Torbole

Il potente gommone della Guardia Costiera GC098B stazionerà nel porto di Nago Torbole per tutto il mese di agosto.

Attivata la postazione estiva della Guardia Costiera a Nago Torbole
Cronaca Garda, 16 Luglio 2020 ore 09:32

É giunto nell'antica darsena del porto di Nago Torbole nella tarda mattinata di ieri (mercoledì) il potente gommone della Guardia Costiera, il GC 098 B e vi resterà per tutto il mese di agosto.

 

In collaborazione con le altre risorse Sar

L’equipaggio, composto da almeno due militari abilitati al salvataggio a nuoto, verrà coordinato quotidianamente, dalla sala operativa della Guardia Costiera di Salò. Il mezzo nautico in questione sarà una delle risorse Sar che affiancherà le altre già presenti (Squadra Nautica P.S.; Vigili del Fuoco Volontari di Riva del Garda, Servizio Spiagge Sicure) nelle acque del Garda della provincia autonoma di Trento.

Da evidenziare che la postazione della Guardia Costiera GC098B di Nago Torbole, non avrà compiti di coordinamento Sar sul lago di Garda. Questi, infatti, restano, secondo quanto stabilito dalla legge e da apposita delega Sar oltre che come da protocollo operativo per gli interventi di soccorso di superficie sul lago di Garda, alla sala operativa con sede a Salò, attiva h24 senza soluzione di continuità.

Grazie alla collaborazione con il comune di Nago Torbole, i guardacoste avranno a disposizione la logistica necessaria per garantire il raggiungimento degli obiettivi prefissati nell'ambito del protocollo d'intesa siglato tra Guardia Costiera, provincia autonoma di Trento, Regione Lombardia, Regione Veneto e Comunità del Garda il quale prevede attività di pattugliamento dei mezzi delle capitanerie in maniera equa nelle tre sponde lacuali.

Per mezzo di tale posizionamento, la Guardia Costiera, che ormeggia durante l'anno i suoi mezzi a Salò, sede del comando del primo Nucleo Guardia Costiera del lago di Garda, potrà concentrare le sue ore di vigilanza anche nelle acque del Trentino, evitando, in questo modo, trasferimenti giornalieri di oltre 40 miglia (tra andata e ritorno).

Le parole del Capitano di Corvetta Antonello Ragadale

Siamo orgogliosi - afferma il C.C. (CP) Antonello Ragadale al comando del primo Nucleo della Guardia Costiera del Lago di Garda - che i militari della postazione GC098B potranno operare giornalmente in sinergia al fianco dei mezzi della squadra nautica della polizia di Stato e dei vigili del fuoco volontari di Riva del Garda, con i quali cercheremo, sempre, la massima collaborazione, al fine di garantire costantemente la sicurezza dei fruitori delle splendide acque di giurisdizione della provincia autonoma di Trento.

Necrologie