Cronaca
la cronaca

Assaltato il portavalori e spariti 370mila euro, ma è una finta: fermato il conducente

Ha simulato di essere stato rapinato, invece aveva studiato tutto per intascarsi 370mila euro. Sulla vicenda sono ancora in corso le indagini per chiarire tutti i punti ancora oscuri e per trovare il denaro sparito.

Assaltato il portavalori e spariti 370mila euro, ma è una finta: fermato il conducente
Cronaca Valli, 14 Luglio 2022 ore 13:02

Ha denunciato di essere stato rapinato da due malviventi armati di pistola lungo una strada della Vallecamonica. La guardia giurata 41enne alla guida del furgone portavalori “assaltato”, secondo la sua sola testimonianza, all’alba di martedì mattina non ha però convinto gli inquirenti. La Procura di Brescia ha disposto nelle scorse ore il fermo per il conducente del portavalori, accusato di furto aggravato.

Assaltato il portavalori e spariti 370mila euro, ma è una finta: fermato il conducente

L’uomo ha riferito ai carabinieri della Compagnia di Breno di aver subito un assalto al furgone di proprietà di un grosso istituto di vigilanza da parte di due ladri armati che gli avrebbero tagliato la strada a bordo di un’auto e quindi lo avrebbero costretto, sotto la minaccia delle armi, a consegnare le cinque valigette contenenti denaro per 370mila euro che stava trasportando in quel momento. Ma qualcosa non tornava e il sospetto si è subito insinuato nella mente degli inquirenti, che non hanno creduto al 41enne. Si cercano ora gli eventuali complici del furto e i soldi.

In totale sono spariti 370mila euro. I carabinieri hanno trovato le buste che contenevano le banconote in alcuni cassonetti del paese di residenza dell’uomo, che vive nella Bassa bresciana.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie