Arruolati i falchi per scacciare la colonia di piccioni

E’ proprio nell’edificio di viale Brescia che il Comune sperimenterà l’uso dei rapaci per risolvere il grande problema della presenza di piccioni.

Arruolati i falchi per scacciare la colonia di piccioni
Alto Mantovano, 05 Aprile 2019 ore 10:56
I falchi per scacciare i piccioni dalle scuole elementari di Asola. È questa la soluzione ecologica scelta dall’amministrazione comunale che riguarda la scuola primaria, dove è scattato l’allarme-piccioni: per far fronte all’intervento è stata stanziata la somma di 4mila e 640 euro.

I piccioni nel cortile: ecco la soluzione

E’ proprio nell’edificio scolastico di viale Brescia che il Comune sperimenterà l’uso dei rapaci per risolvere il grandissimo problema della presenza di piccioni nel cortile e per allontanare i volatili presenti sul tetto e sulle grondaie, creando problemi dal punto di vista igienico-sanitario. L’area di intervento risulta essere molto delicata, in quanto vi è la presenza continua di alunni e un intervento di bonifica risulta molto complicato ed oneroso in considerazione anche delle precise normative sul trattamento dei piccioni.
Come confermano dalla ditta specializzata Falcon Fly di Parma,  già operante per il comune negli anni precedenti con ottimi risultati nel centro storico del paese, una data non è stata ancora fissata, ma la falconiera Lara Flisi ha già fatto un primo sopralluogo assieme al personale dell’ufficio tecnico del Comune per capire come occorrerà muoversi. Il sopralluogo ha confermato che la situazione è piuttosto seria, con la presenza di numerosi piccioni che si riproducono in assoluta tranquillità.

La parola alla falconiera Lara Flisi

“Si utilizza il falco addestrato – spiega Flisi – in questo genere di bonifiche perché questo rapace è in grado, in sostanza, di allontanare la colonia di piccioni presente. Servono più giorni perché il falco deve mettere a fuoco che quell’edificio è un suo territorio di caccia. E allora ecco che riesce a spaventare i piccioni, che comunque non si arrendono facilmente”.

Ma nella cifra stabilita con il Comune c’è la certezza del risultato?

“Noi possiamo garantire l’efficacia soltanto sulla colonia attualmente presente su quella scuola. I falchi allontano i piccioni, ma un loro eventuale ritorno nei mesi successivi non dipende poi da noi”. Gli interventi saranno effettuati al tramonto e dureranno circa due ore ciascuno. L’utilizzo di falchi addestrati negli ultimi anni si è molto diffuso non solo nelle città, ma anche negli aeroporti dove vengono fatti volare prima dell’arrivo e della partenza degli aerei per allontanare uccelli che potrebbero interferire con il volo. Molte sono anche le fabbriche che preferiscono utilizzare questo metodo di dissuasione estremamente efficace ed ecologico. Gli interventi di allontanamento alle scuole elementari faranno leva sulla paura dei piccioni di essere predati dai falchi che volando in cielo cercheranno di intimorirli. Il sistema è del tutto naturale. Il piccione, infatti, non è un volatile cacciabile, la legge lo vieta e altri rimedi, come gli spuntoni, le reti, il mangime anticoncezionale oppure i versi registrati di rapaci, sono spesso risultati inefficienti. L’utilizzo di falchetti per tenere lontani i piccioni è uno dei metodi più efficaci in assoluto poiché si basa sulla reale introduzione del nemico naturale numero uno dei piccioni all’interno del loro ecosistema che con incursioni ripetute terrorizza e porta alla migrazione verso altri territori lo stormo. Questo sistema che può sembrare cruento è in verità una sorta di messa in scena, una sciarada contro i piccioni che però non vengono danneggiati fisicamente…ma si prendono solo un bello spavento.
TORNA ALLA HOME
Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve