dal polo della primaria

Arrivano a Chiari 3milioni dal Gse

il Comune aveva già ottenuto quasi 13 milioni di euro grazie a bandi per l’innovazione tecnologica e la riduzione delle emissioni inquinanti.

Arrivano a Chiari 3milioni dal Gse
Bassa, 01 Agosto 2020 ore 09:00

Arrivano i soldi del Gse (Gestore dei servizi energetici). Per l’esattezza, i soldi che entreranno nelle tasche del Comune di Chiari, sono 2.870.000 euro.

3milioni dal Gse a Chiari

A tanto ammonta “la nuova importante somma che l’Amministrazione comunale ha saputo far convogliare sui progetti scolastici cittadini: un ulteriore riconoscimento dell’eccellente lavoro svolto dalla Giunta del sindaco Massimo Vizzardi e dagli Uffici tecnici coordinati dall’architetto Aldo Maifreni”.

Infatti, il Comune aveva già ottenuto quasi 13 milioni di euro grazie a bandi per l’innovazione tecnologica e la riduzione delle emissioni inquinanti; risorse in buona parte investite nel grande progetto del polo delle primarie, già «case history di settore a livello nazionale».
Per quanto riguarda proprio la scuola, con questo ennesimo, sostanzioso riconoscimento si può ben dire che chiude il proprio percorso di progettazione, ideazione e realizzazione a costo zero per le casse pubbliche. Infatti, «l’intero investimento è stato di fatto coperto senza indebitare l’ente e senza attingere dalle imposte comunali dei clarensi, attivando al contrario tutti i possibili canali di finanziamento. E non solo», come ha spiegato l’Amministrazione.
Oltre agli zero costi di realizzazione si aggiungono i risparmi in bolletta, che sono perpetui: oltre 600mila euro ogni anno. Insomma, un edificio già certificato NZEB (Near Zero Energy Building, ovvero col consumo energetico prossimo alla zero), ora è anche NZCB (Near Zero Cost Building, ovvero con le spese di realizzazione a zero). E il nuovo contributo da parte del Gse permetterà di seguire lo stesso percorso anche per nuove opere pubbliche, sui cui l’Amministrazione comunale è al lavoro costante.

La soddisfazione

«Si tratta di un ulteriore importante riconoscimento per una scelta coraggiosa operata dalla nostra Amministrazione e d’altra parte mai come oggi alla buona politica è richiesto coraggio e pragmatismo – ha dichiarato il sindaco Massimo Vizzardi – Sono somme che verranno investite sul futuro della città, nei temi delle piste ciclabili (come quella del Santellone, ndr), di spazi da destinare alla cultura, alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica. Nonostante l’attuale Amministrazione stia operando in anni purtroppo non troppo felici sotto il profilo della situazione economica, la continua ricerca di finanziamenti di Enti superiori sta permettendo di raggiungere buonissimi risultati per una città che ha ripreso a crescere anche grazie al fatto di avere chiari gli obiettivi da raggiungere. Un grazie particolare va detto a tutti gli uffici comunali che direttamente o indirettamente hanno permesso il raggiungimento del risultato, ed ai competenti assessori».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il vicesindaco: «E’ un risultato ricercato ed ottenuto non senza impegno e dedizione – ha commentato Maurizio Libretti – Questi ulteriori 2.870.000 euro si aggiungono ai già ottenuti 12.650.000 euro e consentono all’Amministrazione di avere integralmente le risorse per raggiungere i primi grandi obiettivi di questo nuovo mandato. Nel frattempo, guardiamo già avanti perché siamo alla ricerca di altri e ulteriori fondi: obiettivo alla portata della città. Grazie all’architetto Maifreni, all’equipe e a tutti gli altri che si sono adoperati. E’ stato un lavoro d’insieme».

Non è mancata una ulteriore nota di soddisfazione: «Non è un caso che la prestigiosa rassegna Casa&Clima abbia scelto il nostro progetto del Polo delle Primarie quale case history tra tutti gli interventi scolastici realizzati, pubblicando in anteprima le strepitose prestazioni progettuali scaturite da uno specifico progetto di ricerca del Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano – ha concluso il dirigente Aldo Maifreni – La qualità del progetto scuola era già stata premiata prima dallo staff tecnico per l’edilizia scolastica di Regione Lombardia, poi da quello del Miur e questo è l’ennesimo riconoscimento».

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia