bassano bresciano

Arriva la bibliotecaria, la casa della cultura ora ha il suo custode

Una figura che mancava da decenni che prenderà le redini della gestione, finora in mano ai volontari.

Arriva la bibliotecaria, la casa della cultura ora ha il suo custode
Cronaca Bassa, 04 Dicembre 2020 ore 16:06

La casa della cultura ora ha il suo custode. E così a Bassano bresciano da giovedì è arrivato il nuovo bibliotecario che prenderà le redini della gestione, per anni in mano ai volontari.

Arriva la bibliotecaria

In paese è arrivato il bibliotecario. Bibliotecaria, in verità. Anna Paladin, già impiegata nella struttura di Pralboino, è il nuovo punto di riferimento per la struttura del paese. Una figura che mancava da anni, tanti anni, il cui lavoro è stato portato avanti in modo egregio dai volontari, ma di cui da tempo si sentiva il bisogno alla luce anche dei recenti acquisti che, grazie ai fondi ministeriali, nelle scorse settimane hanno arricchito il patrimonio librario della biblioteca bassanese. «Dopo tutti questi anni, non mi sembra vero - ha esordito Ambra Mombelli, consigliere con delega alla cultura - Ci siamo rivolti a una cooperativa che ha selezionato Anna come la figura più adatta per la nostra struttura, già dotata di una buona esperienza nel campo. Un grande ringraziamento va a tutti volontari, in particolare a Domenico Savio, il "Memo": è stato un lavoro prezioso e sicuramente continueranno a dare una mano per garantire l’apertura della biblioteca tutta la settimana».

L'articolo completo in edicola sul Manerbioweek da venerdì 4 dicembre.

 

Necrologie