Trenzano

Apertura della stagione di caccia: denunciate tre persone

Sono stati sequestrati alcuni richiami elettroacustici, un fucile e i volatili abbattuti sparando da un capanno abusivo

Apertura della stagione di caccia: denunciate tre persone
Cronaca Brescia, 04 Settembre 2021 ore 12:41

I carabinieri forestali hanno denunciato tre persone all’apertura della stagione venatoria per violazioni della legge sulla caccia. Sono stati sequestrati, inoltre, alcuni richiami elettroacustici, un fucile e i volatili abbattuti sparando da un capanno abusivo.

Servizi antibracconaggio

I militari del Nucleo Carabinieri CITES di Bergamo coadiuvati dal Reparto Operativo -  SOARDA hanno avviato, all’apertura della stagione venatoria, i servizi antibracconaggio in provincia di Brescia. Nella mattinata del 2 settembre, durante un servizio è stato notato un soggetto che sparava da una zona abitata, nel territorio di Trenzano. L’uomo aveva realizzato un capanno provvisorio abusivo, mimetizzato con rami, all’interno di un piazzale di una ditta, impilando dei pallet. I militari hanno sorpreso l’uomo intento a sparare a prispoloni, una specie particolarmente protetta, attirandoli per di più con richiami elettroacustici. L’uomo è stato deferito all’Autorità giudiziaria. Sono stati sequestrati, inoltre, due richiami elettroacustici, un fucile con le relative munizioni e gli uccelli abbattuti.

Tre denunciati

L’abbattimento è avvenuto da un capanno all’interno di un’area recintata a distanza di qualche decina di metri dall’abitazione dei proprietari del piazzale della ditta, due uomini di 62 e 71 anni, in quel momento presenti in casa. Essi sono stati denunciati per concorso nei reati di cui sopra insieme al cacciatore. La legge sulla caccia (legge 157/1992) vieta l’esercizio venatorio vicino ad aree abitate e nei luoghi di lavoro per motivi di sicurezza. In aggiunta, non è consentito l’uso di richiami elettroacustici per attirare la fauna e l’abbattimento di specie particolarmente protette come il prispolone. Le norme sono volte a consentire l’esercizio dell’attività venatoria in modo sostenibile, con lo scopo di preservare la biodiversità ed evitare il depauperamento delle risorse faunistiche.

Necrologie