Menu
Cerca

Altri profughi al Resort di Desenzano

Altri profughi al Resort di Desenzano
Cronaca 08 Gennaio 2017 ore 10:28

Dovrà chiarire i motivi della presenza di trenta profughi nella struttura di Borgo Machetto Angelo Scaroni, responsabile della cooperativa Agriscar. 

A lui sarebbero infatti stati affidati i richiedenti asilo dalla Prefettura nei scorsi mesi tuttavia, come precisano le istituzioni, non avrebbe dovuto trasferirli nel Resort senza autorizzazioni. 

Trenta uomini, prevalentemente dal Bangladesh. 

Formalmente Borgo Machetto risulta essere all'asta ma l'attività di affitta camere a quanto pare non si è fermata seppure ci sia solo l'autorizzazione all'utilizzo del campo da golf.

Scaroni risulterebbe avere avuto delle collaborazioni con Borgo Machetto, questo spiegherebbe la presenza dei richiedenti asilo. +

Sulla vicenda verrà fatta chiarezza dalla Prefettura. 


Necrologie