Allerta terrorismo, due arresti in Lombardia

Allerta terrorismo, due arresti in Lombardia
03 Agosto 2016 ore 14:16

Si alza il livello per l’allerta terrorismo in Lombardia. Nelle ultime ore sono stati arrestati due individui: un pakistano che stava progettando di organizzare un attentato all’aeroporto di Orio al Serio e un giovane siriano che voleva andare nel suo Paese per unirsi alle truppe dell’Isis. Quest’ultimo è stato arrestato dalla polizia per associazione e arruolamento con finalità di terrorismo. Il siriano ha 23 anni e risiede a Varese con la famiglia. Il reato ipotizzato per il siriano è partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo anche internazionale: nel corso delle indagini è emersa l’intenzione del giovane di recarsi in Siria per unirsi alle fila di Jabat al Nusra, ragione per la quale stava pianificando un imminente viaggio, circostanza che ha portato l’Autorità giudiziaria a emettere, a fronte del “pericolo di fuga”, la misura pre-cautelare del fermo.

Intanto è stato espulso un uomo pakistano che era pronto a colpire l’aeroporto di Orio al Serio, in provincia di Bergamo. Il terzo scalo d’Italia era finito nel mirino del fanatico islamista. Attaccare per vendicare i «musulmani uccisi», colpire «i militari», «terrorizzare la gente». Aftab Farooq, 26 anni, il pachistano espulso ieri su ordine del ministro dell’Interno Angelino Alfano aveva giurato fedeltà al califfo Abu Bakr al Baghdadi. Lo aveva fatto ripetendo ad alta voce la formula di affiliazione allo Stato islamico mentre guardava un video confezionato dalla propaganda dell’Isis. «Giuro fedeltà ad Al Baghdadi, voglio uccidere davanti a lui, difendere il Corano».


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia