Cronaca
Rovato

Alfieri della Repubblica premiati da Mattarella: c'è anche una 18enne di Rovato

Esmeralda Serranò è sta premiata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La giovane studentessa ha 19 anni ed è residente a Rovato.

Alfieri della Repubblica premiati da Mattarella: c'è anche una 18enne di Rovato
Cronaca Sebino e Franciacorta, 27 Novembre 2021 ore 15:13

Il riconoscimento è arrivato per le modalità d'uso dei social network nel corso della pandemia. La notizia del riconoscimento alla giovane Esmeralda Serranò è stata accolta con orgoglio dalla cittadinanza e dall'Istituto Gigli.

Alfieri della Repubblica premiati da Mattarella: c'è anche una 18enne di Rovato

Esmeralda Serranò è sta premiata dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. La giovane studentessa ha 18 anni ed è residente a Rovato. La notizia del presigioso riconoscimento è stata accolta con orgoglio da dirigenza, docenti e da tutti gli studenti dell'istituto Lorenzo Gigli di Rovato. E' l'unica ragazza bresciana.

Il conferimento

Il Presidente Mattarella ha conferito 30 attestati d'onore di "Alfiere della Repubblica" a giovani che nel 2021 si sono distinti per l'uso consapevole e virtuoso degli strumenti tecnologici e dei social network, soprattutto durante i mesi carratterizzati dalla pandemia di Coronavirus.

I casi scelti sono emblematici di comportamenti da incoraggiare, componendo un mosaico di virtù civiche espresse dai giovani durante questo lungo e difficile periodo.

Il 'filo rosso' che lega i nuovi alfieri è, in questo caso, lo straordinario impegno dimostrato dai ragazzi per superare la pandemia, anche grazie alle loro capacità spontanee nell'uso degli strumenti tecnologici e social media. Hanno aiutato parenti, compagni, coetanei e sono stati fondamentali nella Dad.

La motivazione

Nel periodo più duro del lockdown, quando l’intero territorio bresciano era sottoposto alle restrizioni previste dalla zona rossa, a causa dell'innalzamento dei contagi da Covid-19, Esmeralda si è presa cura del percorso educativo di alcuni bambini, operando attivamente presso l’istituto comprensivo: “Don Remo Tonoli” di Coccaglio. Ha impartito lezioni a distanza, sacrificando parte del suo tempo per aiutare discenti in difficoltà nelle discipline di italiano e matematica. Uno studente di V elementare, in particolare, ha beneficiato dell’azione di Esmeralda, migliorando sensibilmente il proprio rendimento scolastico in un momento di particolare fragilità, anche del suo contesto familiare. “L’istituto comprensivo di Coccaglio” - scrive di lei in una nota il dott. Amedeo Raimondi, Dirigente Scolastico del medesimo comprensivo - ringrazia Serranò Esmeralda, la quale con grande spirito altruistico ha messo a disposizione il suo tempo libero […] per aiutare alcuni alunni della scuola primaria “Don Remo Tonoli” a sopperire alle difficoltà di apprendimento in lingua italiana e matematica, evidenziando il tal modo particolare generosità e sensibilità”.

Ha così ultimato con eccellenti risultati, il proprio percorso per le competenze trasversali e per l'orientamento (PCTO). Nonostante il difficile periodo di pandemia vissuto in prima persona a causa dei contagi, che hanno interessato parte dei suoi affetti, si è prodigata nei panni di animatrice di un gruppo estivo presso l’Oratorio il Focolare di Coccaglio, proponendo attività ludico-ricreative nel rispetto delle norme anti-Covid, che hanno portato serenità ai bambini delle scuole elementari coinvolte. “I fanciulli che le erano affidati - scrive di lei in una lettera Don Giorgio Rosina, responsabile dell’Oratorio e curato della Parrocchia di Coccaglio - hanno trovato in Esmeralda un’educatrice competente e attenta, capace di dimostrare loro empatia vicinanza e solidarietà”. Ha conseguito 100 e lode all’esame di maturità e non ha mai fatto mancare il proprio supporto anche in ambito scolastico, aiutando volontariamente i compagni di classe con entusiasmo e competenza in attività come lo studio assistito, lo svolgimento dei compiti e la redazione dell'elaborato di maturità. In particolare, si è spesa nel tempo libero per aiutare una parte della classe a studiare materie notoriamente ostiche come latino e fisica. Per la grande dedizione e l’elevato grado di competenza profuso, è diventata dunque un modello virtuoso e un punto di riferimento per la comunità della Franciacorta e della Città di Rovato, il suo comune di residenza, dall’amministrazione del quale ha ricevuto una borsa di studio con una menzione per meriti personali anche in ambito extrascolastico.

Queste le motivazioni che hanno portato al conferimento del riconoscimento alla giovane rovatese.

 

I nuovi Alfieri della Repubblica

Giovanni Buttafava
Tommaso Capuano
Andrea Centonze
Lorenzo Cerruti
Maria Ester Contrera
Alessio Cozzolino
Francesco D’Antonangelo
Daniele De Angelis
Davide Pietricola
Pamela Di Carlo
Gennaro Dragone
Giulia Galieti
Giorgia Greco
Aya Jedidi
Rebecca Lucchesi
Alessio Manfredi Selvaggi
Federica Mauro
Michelangelo Melchiorri
Matteo Mrissa
Simone Mrissa
Betsalot Dereje Negatu
Benedetta Petrongari
Andrea Pigato
Silvia Pomella
Luca Ragosa
Esmeralda Serranò (18 anni, di Rovato)
Francesco Tortora
Aurora Vannucci
Chiara Vecchi

Necrologie