Alessandro Rivali in Sala dei Provveditori parla di Ezra Pound

Alessandro Rivali ha raccontato con emozione il viaggio durato nove anni alla scoperta di uno dei più grandi poeti americani contemporanei

Alessandro Rivali in Sala dei Provveditori parla di Ezra Pound
Garda, 22 Dicembre 2018 ore 10:59

Alessandro Rivali poeta e scrittore, redattore ed editor per le edizioni Ares, ha presentato ieri in Sala dei Provveditori il suo nuovo libro, «Ho cercato di scrivere paradiso» (ed. Mondadori).

Il libro è il frutto di conversazioni avute con la figlia di Ezra Pound

Il tutto è stato reso possibile dalle conversazioni avute  con Mary de Rachewiltz, figlia di uno dei maggiori poeti americani contemporanei, Ezra Pound, colui che provò nei suoi Cantos a riscrivere una Divina commedia per l’epoca contemporanea.

Rivali, nel corso dei nove anni di lavorazione, trascorse diverse settimane al castello di Brunnenburg ospite della donna: non è sempre stato un percorso facile, quando l'autore andava a toccare qualche tematica particolare, qualche nervo scoperto, la donna faceva marcia indietro e più di una volta ha temuto di non riuscire a completare l'opera.

A portarlo a contatto con Mary una serie di coincidenze e, forse, il destino:

«Tra i primi testi di cui mi occupai come editor alle Edizioni Ares ci furono proprio quelli della Collana Poundiana curata da Luca Gallesi: iniziai così a conoscere il poeta americano e a essere affascinato dal suo grande sogno, tentare con i Cantos una nuova Divina Commedia per il Novecento.

L'evento è stato organizzato dall'associazione Esperia, presenti i rappresentanti Alfredo Rizza e Paolo Veronese.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Necrologie