Al via il ciclo di conferenze su Giuseppe Zanardelli

Ha preso il via il ciclo di conferenze dedicate alla figura dello statista Giuseppe Zanardelli, profondamente innamorato del Lago di Garda

Al via il ciclo di conferenze su Giuseppe Zanardelli
Garda, 30 Gennaio 2019 ore 09:36

Ha preso il via ieri sera (martedì 29 gennaio) il ciclo di conferenze centrate sullo statista Giuseppe Zanardelli (1826 – 1903).

L’intervento di Stefano Lusardi

Ad intervenire ieri è stato Stefano Lusardi il quale, dopo aver introdotto la figura dello statista e delineato i rapporti che lo legarono all’architetto Antonio Tagliaferri, si è concentrato sul progetto della famosa villa Zanardelli di Fasano del Garda.

Dopo aver passato in rassegna una serie di abitazioni sul lago, la scelta di Zanardelli ricade su una casa dallo stile semplice con la torre Belvedere pensata per vedere il lago.

Ad arricchire l’abitazione, inoltre, l’elemento delle limonaie e l’abbondante uso del metallo nella definizione delle ringhiere e del portico.

Il cantiere chiude ufficialmente nel 1893, il risultato è sorprendente, tanto che lo stesso Zanardelli tramite lettera comunica e si complimenta con l’architetto Tagliaferri e con il nipote Giovanni che aveva seguito i lavori donando loro 4mila lire in segno di ringraziamento.

Un appuntamento a cadenza settimanale

Il ciclo prevede cinque conferenze a cadenza settimanale ogni martedì alle 20.45 in Sala dei Provveditori.

L’organizzazione è a cura del Fai, del comune di Salò, della Fondazione Ugo da Como e dell’Ateneo di Salò.

Il prossimo appuntamento è per martedì 5 febbraio con Irene Giustina (Università degli studi di Brescia) la quale tratteggerà il profilo dell’architetto Antonio Tagliaferri.

TORNA ALLA HOMEPAGE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia