Menu
Cerca

Aggredita tabaccaia in pieno centro: identificato un uomo

Il fatto è avvenuto ieri a Palazzolo: identificato un nomade grazie al lavoro di Polizia Locale e carabinieri di Palazzolo.

Aggredita tabaccaia in pieno centro: identificato un uomo
Cronaca Sebino e Franciacorta, 31 Dicembre 2019 ore 12:26

Il fatto è successo a Palazzolo: nomade rintracciato grazie a carabinieri e Polizia Locale.

Aggredita tabaccaia in pieno centro: identificato un uomo

Era in città per il funerale di un parente e ieri pomeriggio girava con la compagna per il centro della città visibilmente ubriaco. L’uomo, nomade italiano classe 1985, ha iniziato a fare casino in piazza e quando ha fatto cadere una transenna, la tabaccaia gli ha chiesto di smettere. A quel punto il 34enne ha colpito la donna con violenza al volto. Lui è scappato e la donna è stata portata in pronto soccorso a Chiari. Ma oggi è stata ricoverata al Civile per i danni subiti alla mandibola e giovedì verrà sottoposta a un intervento chirurgico.

Identificato

I carabinieri di Palazzolo hanno rintracciato l’uomo e lo hanno identificato. Ma è stato fondamentale anche l’intervento della Polizia Locale di Palazzolo. Gli agenti agli ordini del comandante Claudio Modina, infatti, erano intervenuti prima in un altro bar in via Matteotti dove la coppia stava dando fastidio. Poi sono scesi in piazza e sono stati loro i primi a identificare la donna: con i dati forniti i militari hanno trovato l’uomo. I carabinieri restano in attesa del riconoscimento e della denuncia da parte della vittima.

Solidarietà dei Mos e critiche all’Amministrazione

“Solidarietà alla donna aggredita, in pieno giorno nel centro cittadino, da parte di uno sbandato – si legge nel comunicato firmato dal gruppo rappresentano in Consiglio comunale da Alessandro Mingardi –  È l’ennesima dimostrazione di come, oltre le belle parole, le iniziative e le installazioni, il tema della violenza sulle donne deve passare prima di tutto attraverso la tematica sicurezza, di cui l’Amministrazione deve farsi assoluto garante. Da anni siamo in prima linea nel chiedere cambiamenti: la pesante assenza dei servizi appiedati, le turnazioni, l’attenzione alle situazioni sensibili ecc… non sono temi di dibattimento politico, ma scelte che ricadono sulla pelle dei cittadini”. Ma come si è visto gli agenti erano impegnati da un’altra parte e poi sono scesi in piazza.

TORNA ALL’HOMEPAGE

 

Necrologie