Affido: la nuova cultura dell’accoglienza

Affido: la nuova cultura dell’accoglienza
20 Novembre 2016 ore 12:08

Una risorsa positiva per tutte le famiglie ed i genitori che stanno attraversando un periodo difficile e faticano ad occuparsi al meglio dell’educazione e delle necessità materiali e affettive dei loro figli. Ecco quello che c’è dietro l’«affido familiare». 

Essere informati e formati è quindi fondamentale dal momento che si ha a che fare con minori, ecco perché insieme all’assistente sociale Alessandra La Neve e la psicologa Laura Salvi la dottoressa Gorgaini è impegna nel corso formativo che riunisce i Comuni di Ghedi, Montichiari, Castenedolo e Borgosatollo, rivolto alle famiglie interessate a diventare affidatarie.

Dietro ogni affido infatti ci deve essere un progetto o un patto, finalizzato innanzitutto al rientro del minore nel suo nucleo originario, come stabilito dal legislatore, fin dalla prima legge che lo istituì nel 1983. Per informazioni è possibile rivolgersi al servizio tutela minori e affido allo 0309656269.


Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia