LUTTO

Addio a Giuseppe Orizio, ex sindaco di Castegnato e segretario provinciale Pensionati Cisl

Bancario, sindacalista, giornalista e attivista sociale, ha sempre avuto a cuore il suo paese natale contribuendo alla nascita e allo sviluppo di numerosi movimenti e iniziative.

Addio a Giuseppe Orizio, ex sindaco di Castegnato e segretario provinciale Pensionati Cisl
Cronaca Sebino e Franciacorta, 21 Dicembre 2020 ore 12:27

Addio a Giuseppe Orizio, ex sindaco di Castegnato e segretario provinciale Pensionati Cisl. Aveva 70 anni: è mancato questa mattina a causa di una malattia.

Addio a Giuseppe Orizio, ex sindaco di Castegnato e segretario provinciale Pensionati Cisl

Classe 1950, Giuseppe Orizio è venuto a mancare questa mattina dopo avere dedicato la vita all'impegno civico e politico.
Sindaco di Castegnato dal 2004 al 2014, qui aveva aderito alla nascita del PD diventando componente dell'Assemblea costituente.
Bancario e giornalista, fu allievo di don Carlo Gnocchi e attivo sostenitore delle realtà di volontariato.
Negli anni ha dato vita al Circolo Culturale Salvador Allende, sempre a Castegnato, collaborando con le sezioni locali di AIDO e AVIS.

L'attuale primo cittadino Gianluca Cominassi ricorda che Orizio "amava profondamente Castegnato; non perdeva occasione per valorizzarne la storia, le tradizioni, le persone, i fatti. Ho avuto il piacere di collaborare con lui".

Il cordoglio della Cisl

In segno di lutto è stata sospesa la riunione del gruppo dirigente della Cisl provinciale in programma per oggi.
La scomparsa di Giuseppe Orizio, segretario generale della Fnp Cisl Brescia, ha gettato nello sconforto i membri del sindacato, che hanno voluto dimostrare vicinanza al lutto con questo gesto simbolico.

“La scomparsa di Orizio  è motivo di grande tristezza per tutti noi - ha dichiarato il segretario provinciale Alberto Pluda - Perdiamo un collega che aveva come segno distintivo l’entusiasmo, la capacità di trasmettere una costante voglia di fare, di capire, di agire contro le ingiustizie, di essere costruttore di un futuro migliore. Amava il suo lavoro; era un sindacalista competente e appassionato. Ci mancheranno la sua esperienza e la sua umanità, un lascito che ci stimola ad essere sempre più attenti ai bisogni dei lavoratori e a farci carico delle fragilità, specie quelle degli anziani, che tanto gli sono state a cuore nell’ultima parte della sua attività sindacale”.

Necrologie