Cronaca
fuori dalla discoteca

Accoltella il buttafuori che lo aveva allontanato, 20enne denunciato

E' successo all'esterno del Number One di Corte Franca nella notte tra sabato e domenica.

Accoltella il buttafuori che lo aveva allontanato, 20enne denunciato
Cronaca Sebino e Franciacorta, 18 Ottobre 2022 ore 20:44

Lo buttano fuori dalla discoteca e per tutta risposta estrae un coltello e ferisce al collo uno degli addetti alla sicurezza.

Accoltella il buttafuori che lo aveva allontanato, 20enne denunciato

Notte movimentata quella tra sabato e domenica fuori dal Number One, dove a più riprese sono stati chiamati i carabinieri della Compagnia di Chiari per sedare liti, risse e per riportare l’ordine tra i centinaia di giovani presenti.
Le ambulanze dei volontari del territorio sono dovute intervenire almeno in quattro episodi per soccorrere le vittime delle aggressioni, giovani compresi tra i 18 e i 28 anni. Ma ad avere la peggio al termine della serata al “locale dell’impossibile” è stato un buttafuori di 43 anni, portato in Pronto soccorso a causa delle lesioni cagionate dalla lama brandita da un 20enne di Modena, arrivato a Corte Franca per la serata che vedeva come special guest Neima Ezza, rapper marocchino cresciuto nel milanese, che riscuote un largo seguito tra i giovani.

Il 20enne ha creato problemi all’interno del locale e per questo gli addetti alla sicurezza lo hanno allontanato. Non contento, prima ha cercato di rientrare in discoteca e poi si è scagliato contro il buttafuori con un coltello. Le lesioni al collo e al volto sono state giudicate guaribili in tre giorni per fortuna, ma il giovane è stato denunciato per lesioni personali dai carabinieri della Stazione di Ospitaletto, intervenuti insieme alla Sezione radiomobile per riportare la calma e per eseguire tutti gli accertamenti del caso.

Dalla direzione "tolleranza zero"

Da mesi la discoteca attua una politica di "tolleranza zero" nei confronti degli attaccabrighe, selezionando la clientela all’ingresso e allontanando chi è troppo agitato e crea problemi.

"La direzione del Number One Disco si riserva il diritto d’ingresso - si legge sul portale del locale di Steven Basalari, che si è impegnato di concerto gli enti per cercare di risolvere i problemi generati dai giovani che “prendevano d’assalto” il treno alla stazione di Borgonato e disturbavano la quiete dei residenti - Vogliamo creare un clima sereno all’interno del locale. Persone che hanno altri fini oltre a quello di divertirsi e di partecipare al nostro evento non sono assolutamente gradite. L’educazione e il buon comportamento sono requisiti fondamentali per essere parte delle serate targate Number One Disco".

Ogni fine settimana (quando i giovani arrivano a migliaia) squadre di addetti alla sicurezza e sanitari sono impegnate per garantire che gli eventi si svolgano nel rispetto delle regole e in tranquillità.

Seguici sui nostri canali
Necrologie