Cronaca

Accoglienza profughi In arrivo altri richiedenti asilo

A Palazzolo entro la fine dell'anno potrebbero esserci 33 migranti.

Accoglienza profughi In arrivo altri richiedenti asilo
Cronaca Sebino e Franciacorta, 05 Novembre 2017 ore 07:30

Accoglienza profughi: in arrivo altri richiedenti asilo. Entro la fine dell'anno le persone ospitate potrebbero essere 33.

Accoglienza profughi In arrivo altri richiedenti asilo: la cronaca

Il Comune di Palazzolo aveva già aderito al progetto Sprar nel biennio 2016-2017. Lo aveva fatto insieme a Gussago. In totale erano arrivati 15 richiedenti asilo. A Palazzolo 10, anche se nell'ultimo periodo dovrebbero essere soltanto 7 le persone ospitate in due strutture cittadine. L'Amministrazione comunale di centrosinistra ha deciso di proseguire per il triennio successivo, mantenendo invariato il numero di dieci posti. In questo modo, stando al "Piano Anci" e alle direttive del Ministero dell'Interno, al Comune di Palazzolo sarebbe applicata una "clausola di salvaguardia". Di fatto i Comuni che aderiscono allo Sprar verranno esclusi dai bandi relativi all'accoglienza straordinaria dei richiedenti protezione internazionale. Però l'ente locale deve garantire, entro la fine del 2017, la copertura del 60% dei posti di accoglienza indicati dal “Piano Anci”. Per quanto concerne Palazzolo sono, appunto, 33. Entro la fine del 2018 dovrà ospitarne 43 e dall'1 luglio 2020, infine, 55. Ovviamente tutto questo è legato alle esigenze di accoglienza.

Sprar e "Piano Anci"

Spar e "Piano Anci", cosa sono? Lo Sprar è il Sistema di protezione per richiedenti e rifugiati. Servizio del Ministero dell'Interno. Di fatto i Comuni che aderiscono a questo progetto conoscono perfettamente i richiedenti asilo presenti sul proprio territorio. Sono proprio loro a gestirli insieme a enti attuatori per la co-progettazione. A differenza di quanto succede con i Cas (Centri di accoglienza straordinaria) che sono affidati a enti terzi o cooperative. Ma è difficile parlare di Spar se non si sottolinea l'importanza del "Piano Anci". Cosa prevede? Prevede che i Comuni che aderiscono allo Sprar ospitino al massimo 2,5 migranti ogni mille abitanti. Nel caso di Palazzolo appunto 55. Inoltre, l'ente locale finanzia soltanto il 5% del costo complessivo. Nel primo biennio erano arrivati dal Ministero oltre 304mila euro.

Incontro sui migranti

Al momento non si sa se a Palazzolo siano già arrivati altri richiedenti asilo. Ma per informare la popolazione è stato organizzato un incontro molto interessante dal titolo "Fare Communitas". Si terrà il 15 novembre in biblioteca alle 20.30. Si parlerà dei motivi che spingono le persone a partire. Ma anche del viaggio. Infine, verranno spiegati alcuni dettagli dell'accoglienza e dello Sprar. Un appuntamento promosso dall'Amministrazione comunale e dalla Concordia, che attualmente gestisce i richiedenti asilo presenti sul territorio.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie