Abusivismo nel turismo: fenomeno in aumento

Abusivismo nel turismo: fenomeno in aumento
Cronaca 03 Agosto 2017 ore 11:41

Nonostante i controlli delle forze di polizia il fenomeno dell'abusivismo nel turismo continua a crescere. Questo è quello che si evince dal bilancio delle attività svolte dal nucleo di Polizia amministrativa nell'ambito delle operazioni «Vacanze O.K.» per il controllo delle strutture ricettive presentato ieri a Palazzo Barbieri, Verona.

«Un’operazione importante che ribadisce una volta di più quanto il fenomeno dell’abusivismo nel settore del turismo sia, nonostante il costante e lodevole sforzo delle forze di polizia, in costante aumento: per questo ribadiamo la necessità di interventi immediati anche a livello di governo nazionale - commenta Paolo Arena, presidente di Confcommercio Verona - L'agenzia delle entrate ha definito le modalità di attuazione dell’obbligo per gli intermediari e portali on-line di trasmettere e conservare i dati e di trattenere e versare la ritenuta dei contratti di locazione breve, ma occorre andare oltre assicurandosi che vengano rispettate tutte le norme in materia fiscale e di sicurezza».

«Siamo arrivati al paradosso - aggiunge il presidente degli albergatori di Confcommercio Verona Gulio Cavara - che vengono utilizzati per locazioni turistica immobili dell’Agec che i locatari, impropriamente, sistematicamente subaffittavano, tramite pubblicazione di disponibilità sui siti dedicati. Questo significa che nonostante il lodevole lavoro portato avanti dalla polizia municipale, d’esempio in tutta Italia, la strada da fare per debellare il fenomeno è ancora tanta».


Necrologie