Menu
Cerca
SENSIBILIZZAZIONE

A Castegnato la prima panchina arcobaleno per dire "no" all'omofobia

Ideatori dell'iniziativa il presidente della Consulta sport Fabio Esposto e la moglie Nicoletta Boldini.

A Castegnato la prima panchina arcobaleno per dire "no" all'omofobia
Cronaca Sebino e Franciacorta, 17 Maggio 2021 ore 10:50

La panca è stata dipinta in occasione del 17 maggio, Giornata internazionale contro l'omofobia.

A Castegnato la prima panchina arcobaleno per dire "no" all'omofobia

Arriva da Castegnato il forte segnale dalla provincia di Brescia per dire "no" a omofobia, bifobia e transfobia.
Un gesto per annientare ogni tipo di discriminazione inerente all'orientamento sessuale.
È questo il significato della panchina sita in via Frank, dipinta da Fabio Esposto e dalla moglie Nicoletta Boldini.
Come da simbologia LGBTQ+, la seduta è stata dipinta dei colori dell'arcobaleno.
La "rainbow flag" fu utilizzata per la prima volta durante una manifestazione da Harvey Milk e poi rivista nel 1978 da Gilbert Baker: da allora rappresenta a livello globale la comunità LGBTQ+.

La coppia ha deciso, in accordo con l'Amministrazione, di colorare la panchina in occasione della IDAHOBIT (International Day Against Homophobia, Biphobia and Transphobia), che cade proprio il 17 maggio.

Domani sera, inoltre, all'interno del format "CastegnaTalk" (fruibile in straming al link https://radioplaytime.it/shows/castegnatalk/) Esposto dialogherà con Mark Vezzoli sui temi delle unioni civili, DDL Zan e sulle possibili evoluzioni inerenti alla famiglia.

Necrologie