23 milioni per il Sebino: firmato l'Accordo quadro

L'iter era stato avviato con un Protocollo d'Intesa sottoscritto nell'estate del 2017 e firmato dai 16 sindaci al centro del Sebino e alla presenza dell'ex govenatore Maroni.

23 milioni per il Sebino: firmato l'Accordo quadro
Sebino e Franciacorta, 01 Giugno 2018 ore 09:11

23 milioni per il Sebino: firmato l'Accordo quadro ieri in Regione. A Palazzo Lombardia presenti i 16 sindaci dei Comuni del lago d'Iseo e gli assessori agli Enti locali e allo Sviluppo economico.

23 milioni per il Sebino: firmato l'Accordo quadro

Validati ieri in Regione i contenuti dello schema dell'Accordo quadro di sviluppo territoriale (Aqst) dell'area del Sebino per dare avvio alla realizzazione dei 47 interventi strategici previsti, per un valore complessivo di quasi 23 milioni, di cui 10 milioni messi a disposizione da Regione Lombardia per il "dopo Christo".

Presenti i sindaci del G16, i rappresentanti delle Province di Bergamo e Brescia e gli assessori Massimo Sertori e Alessandro Mattinzoli.

"Oggi a Palazzo Lombardia si è tenuta la prima riunione del comitato di coordinamento alla presenza di tutti i
rappresentanti delle Amministrazioni interessate - ha commentato l'assessore agli Enti
locali, montagna e piccoli Comuni, Massimo Sertori - Si tratta di un'importante passo per lo sviluppo del territorio
del Sebino, che consentirà di proseguire il percorso di valorizzazione, sulla scia positiva generata dall'evento The
Floating Piers".

Obiettivi dell'Accordo quadro

L'Aqst e' finalizzato al rilancio, alla riqualificazione, alla valorizzazione e alla promozione dell'area del Sebino, incentivando uno sviluppo sostenibile in un'ottica di migliorare l'attrattivita' del suo territorio. Promozione del patrimonio culturale, tutela ambientale e miglioramento delle infrastrutture sono gli elementi che stanno alla base delle finalità che propone l'accordo.

Gli interventi

Gli interventi inseriti nell'Accordo e ritenuti attuabili sono stati valutati per la loro qualità e fattibilità tecnico-economica, nonché per la loro capacità attrattiva sul territorio.

Quelli promossi e finanziati interamente da Regione Lombardia sono relativi alla stesura del documento di fattibilita' dell'anello ciclabile del Lago d'Iseo, alla riqualificazione dei percorsi sentieristici e ciclopedonali e alla promozione turistica del Sebino.

Iseo, da parte sua, si vedrà cofinanziare il progetto di riqualificazione delle ciclopedonali, quello per la tutela della storia locale, che interessa Castello Oldofredi e la "Iseo medievale", e quello per le terme a Sassabanek.

I soggetti coinvolti

I Comuni della provincia di Brescia e Bergamo che, con Regione Lombardia, hanno preso parte all'Aqst sono Iseo, Marone, Monte Isola, Paratico, Pisogne, Sale Marasino, Sulzano, Castro, Costa Volpino, Lovere, Parzanica,
Predore, Riva di Solto, Sarnico, Solto Collina e Tavernola Bergamasca.

L'iter dell'accordo per il "dopo Christo"

L'iter era stato avviato con un Protocollo d'Intesa sottoscritto nell'estate del 2017 e firmato dai 16 sindaci al centro del Sebino e alla presenza dell'ex govenatore Maroni. In seguito si era passati alla promozione dell'Aqst a gennaio.
Il prossimo passo sarà quello di portare in Giunta regionale la sua approvazione e calendarizzare la sottoscrizione da parte di tutti gli attori coinvolti.

"Il momento di oggi dimostra ancora una volta l'attenzione di Regione verso gli Enti locali, soprattutto verso i piccoli Comuni e le loro comunità - ha concluso Sertori - Grazie alla proficua collaborazione tra le istituzioni, Regione ha garantito una pianificazione integrata in grado di valorizzare al meglio risorse e le potenzialita' del territorio".

Necrologie