Montichiari

2 milioni e mezzo di euro da Regione Lombardia per la nuova caserma dei carabinieri

Annunciato in conferenza stampa il finanziamento regionale che permetterà la realizzazione dell'opera

2 milioni e mezzo di euro da Regione Lombardia per la nuova caserma dei carabinieri
Cronaca Montichiari, 23 Dicembre 2020 ore 20:33

Conferenza stampa oggi pomeriggio in Sala consiliare a Montichiari con il sindaco Marco Togni, gli assessori comunali Angela Franzoni, Andrea Lanfranchi, Graziano Bonometti; con l'assessore regionale Fabio Rolfi e i consiglieri regionali Claudia Carzeri e Francesca Ceruti

Da Regione Lombardia 2 milioni e mezzo di euro per la nuova caserma dei carabinieri a Montichiari

Conferenza stampa oggi alle 16.30 in Sala consiliare a Montichiari per l'annuncio di un finanziamento di 2 milioni e mezzo di euro di Regione Lombardia che l'amministrazione Togni utilizzerà per la realizzazione della nuova caserma dei carabinieri. Dopo aver raggiunto l'accordo con i proprietari dell'area compresa tra via Ciotti e via Vittime delle Foibe, il Comune, con il finanziamento di Regione Lombardia, ufficializza così la costruzione della struttura attesa da anni a Montichiari.

Le dichiarazioni dei protagonisti

“Un risultato frutto di intenso lavoro di molti soggetti – ha sottolineato il sindaco Togni -. I ringraziamenti sono d'obbligo per Regione Lombardia con cui si è instaurato un rapporto di grande collaborazione grazie all'interesse dell'assessore Rolfi e alla disponibilità del presidente Fontana con i quali ho avuto incontri per definire la concretizzazione di un'opera che Montichiari aspettava da anni. Per ottenere il finanziamento abbiamo accelerato i tempi in modo da avere l'effettiva disponibilità dell'area e il 2 dicembre scorso anche il Comando Regionale dei Carabinieri ha espresso ufficialmente parere favorevole rispetto al progetto”. “Con grande soddisfazione – ha detto il consigliere Claudia Carzeri – ho firmato l'Ordine del giorno riguardante il finanziamento. La nuova caserma dei carabinieri di Montichiari diventa realtà grazie ad un lavoro di squadra ma soprattutto grazie al super lavoro del sindaco Togni e alla disponibilità dell'assessore Rolfi”. “Quella che verrà realizzata – ha detto il consigliere regionale Francesca Ceruti anch'ella firmataria dell'Ordine del giorno che ha decretato il finanziamento – è un'opera importantissima per la sicurezza dei cittadini, un intervento strategico per il territorio”. Da parte sua l'assessore regionale Fabio Rolfi ha ricordato come il Piano Lombardia dell'amministrazione Fontana, con i suoi 3 miliardi e mezzo di euro stanziati, sia una iniezione benefica per l'economia della regione. “Soldi – ha sottolineato Rolfi – di cui beneficiano tutti i Comuni lombardi, quale che sia il colore politico delle loro amministrazioni. Un piano concreto con cui potranno essere realizzate centinaia di opere, con cui verranno creati posti di lavoro, a vantaggio di tutta la comunità lombarda. Per accedere ai finanziamenti i Comuni devono proporre opere realizzabili in tre anni e che siano rimaste irrealizzate da troppo tempo pur essendo di rilevante importanza. La nuova caserma dei carabinieri di Montichiari rispetta questi due criteri e quindi il Comune di Montichiari ha ora l'onere di mantenere l'impegno”. “Ringrazio Regione Lombardia – ha detto l'assessore Graziano Bonometti – grazie ai cui finanziamenti stiamo realizzando lavori importanti a Montichiari. Ringrazio il sindaco Togni per il lavoro senza sosta e i nostri uffici tecnici per la professionalità e la solerzia”.

Costi e tempi di realizzazione

Anche il sindaco Togni ha sottolineato il lavoro svolto dagli uffici e ha specificato che ai 2 milioni e mezzo di euro di Regione Lombardia verranno aggiunti 500 mila euro che il Comune investirà accendendo un mutuo. “Non è escluso – ha detto Togni – che però l'opera possa costare anche meno, 2 milioni e settecento/ottocentomila euro con l'apertura del cantiere già nel 2021. Non faremo però inaugurazioni per la posa della prima pietra. Festeggeremo solo ad opera conclusa”.

Necrologie