130 migranti in arrivo a Montichiari

130 migranti in arrivo a Montichiari
10 Novembre 2016 ore 11:51

Continuano i lavori per terminare la sistemazione dell’ex caserma Serini che a partire da fine mese ospiterà migranti di varie nazionalità.

I primi nuclei di persone saranno ospitati non appena si saranno concluse le opere di risanamento e messa in sicurezza dei due magazzini  in cui verranno predisposte tende e letti.

“130 e non uno di più o siamo disposti alle barricate” ha dichiarato Mario Fraccaro, primo cittadino di Montichiari, che è stato successivamente rassicurato dalla Prefettura sul numero esatto delle persone che verranno accompagnate in paese.

Nonostante questa certezza, continua la polemica e la disapprovazione da parte di molti, tra questi in particolare Fabio Rolfi, il vice capo gruppo della Lega Nord in Consiglio Regionale che ha dichiarato: “oltre 3 milioni di euro per adibire un’ex caserma” – spiega Rolfi – “In un momento in cui migliaia di connazionali sono sfollati a causa del terremoto e si fatica a trovare le risorse per l’assistenza, l’intervento sull’ex caserma Serini rappresenta un monumento allo spreco del denaro pubblico, una offesa ai cittadini italiani”.

Che si sia d’accordo o meno quello dei migranti resta un grave problema nel nostro paese e Montichiari non poteva certo tirarsi indietro nonostante alcune perplessità. “Siamo sempre stati contrari all’uso dell’ex Caserma – sono state le parole di Fraccaro – ora non vogliamo transigere sul numero di ospiti che ci è stato comunicato”.

La città monteclarense ospita già circa 130 persone sul suo territorio in strutture private o gestite da una cooperativa; in arrivo ora altre 130 persone da sistemare presso i magazzini allestiti, in attesa che siano pronte anche le casette prefabbricate, aprile-maggio 2017, dove potranno alloggiare altri migranti.


Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia