Attualità
Città

Via X Giornate resta pedonale, l'inaugurazione

La via verrà restituita alla cittadinanza completamente riqualificata.

Via X Giornate resta pedonale, l'inaugurazione
Attualità Brescia, 01 Dicembre 2022 ore 16:32

Via X Giornate a Brescia resta pedonale, il taglio del nastro è in programma sabato 3 dicembre 2022. La via verrà restituita alla cittadinanza completamente riqualificata.

Via X Giornate, gli eventi

I lavori, che hanno previsto il rifacimento della pavimentazione in porfido e in lastre di granito e la realizzazione di un nuovo impianto per l’illuminazione pubblica, sono costati 625.400 euro. La manifestazione, a cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, avrà inizio alle 16, quando la Fanfara dei Bersaglieri di Bedizzole attraverserà le vie del centro storico partendo da piazza Loggia e arrivando in via X Giornate verso le 16.45, passando per piazza Paolo VI, via Mazzini e corso Zanardelli. Alle 17 si terrà un momento istituzione con taglio del nastro a cui parteciperanno il sindaco di Brescia Emilio Del Bono, la vicesindaco Laura Castelletti e l’assessore alla Rigenerazione urbana Valter Muchetti. A seguire, il cuore della città si animerà di un vero e proprio percorso-spettacolo nel quale acrobati su trampoli, danzatrici sospese in aria, mimi internazionali e un mangiafuoco intratterranno il pubblico fino alle 19 circa. Durante la manifestazione si esibiranno più di dieci artisti e verranno proposte brevi performance che si svolgeranno contemporaneamente e alternativamente per garantire un programma fitto e suggestivo per la cittadinanza. La proposta artistica è promossa dal Centro Teatrale Bresciano.

 

Farfalle trampoliere

Come i sogni illuminano la strada di chi le incontra, così le farfalle danzano leggere, brillanti, maestose su alti trampoli e ogni volta stupiscono. Le farfalle creano scenari da sogno per meravigliare e stupire. La performance delle farfalle luminose è affiancata anche da delle fluttuanti meduse e creature misteriose. Le Farfalle sono un progetto della compagnia Corona, composta da danzatori acrobati, che nel corso degli anni si è specializza negli spettacoli sull'acqua e di piazza. Tanti sono gli eventi nei quali le Farfalle Luminose di Corona Events sono state protagoniste: dal Carnevale di Venezia all’Aspire Lake Festival di Doha (Qatar) o il Bright People Festival di Mosca e tanti altri.

 

 

Dekru

Il quartetto di mimi Dekru, provenienti dall’Ucraina, utilizza la potenza iconica della figura del mimo (un attore completamente vestito di nero e con la faccia dipinta di bianco) per esaltare le emozioni del pubblico: dall’effetto comico del riconoscere i tic della quotidianità̀, alle suggestioni suscitate da immagini fantasiose come un giardino incantato e un fondale marino abitato da curiose creature. Grazie al solo uso del corpo nel corso dello spettacolo prendono vita numerosi personaggi che agiscono in tanti luoghi differenti, animando una serie variegata di scene indipendenti che creano così un divertente racconto delle vicissitudini dell’essere umano. Gli artisti possono proporre alcuni numeri molto divertenti e fortemente evocativi che trasportano grandi e piccini in un mondo di sogno. Alla fine della performance, tutti rimangono con la sensazione di un delizioso e divertente sogno da cui non vorrebbero svegliarsi. Il quartetto di talentuosissimi mimi ucraini Dekru è stato premiato al Festival Mondiale del Circo di Mosca e al Festival di Clown e Mimi di Odessa, è vincitore del Mqve (More Quality Visual Theatre for Europe) Award ed è ospite di molti festival internazionali e di prestigiosi teatri.

 

Terzo fuochista

L’arte del Mangiafuoco trova le sue radici nel lontano Medioevo: i giullari di corte, per divertire i cortigiani e la corte, usavano riempirsi un quarto della bocca con un liquido infiammabile per poi sputarne il contenuto sulla torcia posta a circa dieci centimetri dalle labbra. In questo modo dava, ai presenti al cospetto del sovrano, l’illusione di aver ingerito e ruggito delle lunghe lingue infuocate. Il mangiafuoco è forse l’arte più rischiosa tra tutte le manipolazioni della fiamma. Lo sputafuoco racchiude dentro la sua immagine un insieme di storia, abilità ed intrattenimento. E non solo questo, ma porta dentro il richiamo ancestrale dell’uomo verso il fuoco, l’elemento più misterioso e attrattivo. Terzofuochista nasce artisticamente come danzatore, dedicandosi alla ricerca dell’integrazione tra movimento e attrezzi di giocoleria.

 

Danza arte

La danza aerea acrobatica (ma anche danza aerea o acrobatica aerea) è una disciplina d’ispirazione circense con le caratteristiche della ginnastica e l’influenza della danza contemporanea. Danzaerea è un’associazione la cui direzione artistica è affidata a Silvia Bravo, già vincitrice dei campionati italiani di tessuti aerei.

Seguici sui nostri canali
Necrologie