Attualità
penne nere

Via libera da Regione Lombardia per promuovere le attività delle penne nere e difendere i valori degli alpini

La soddisfazione del relatore del provvedimento, il bresciano Floriano Massardi.

Via libera da Regione Lombardia per promuovere le attività delle penne nere e difendere i valori degli alpini
Attualità Brescia, 02 Febbraio 2022 ore 18:33

Parere favorevole della Commissione Affari Istituzionali alle regole attuative della legge regionale 19/2020: uno strumento per promuovere le attività delle Penne Nere e diffonderne i valori.

Condivisione di valori

“Siamo tutti alpini - ha dichiarato il relatore del provvedimento in Commissione, il bresciano Floriano Massardi (Lega), lui stesso alpino, promotore e relatore in Consiglio della legge regionale 19/2020 -  Perché alpini e lombardi hanno gli stessi valori: impegno, tenacia e tanto volontariato. Lo affermo con forza perché qui, nelle nostre terre, lo spirito di solidarietà, comunque altissimo su tutto il territorio nazionale, è ancora più marcato che nel resto d'Italia. La loro presenza c’è sempre dove è richiesta: per interventi di emergenza, ma anche importanti e strategiche attività di prevenzione. L’impegno delle Penne Nere a fianco della Protezione civile ha consentito di costruire un sistema che rappresenta una garanzia per tutti i cittadini. E lo abbiamo visto soprattutto durante questi terribili due anni di pandemia. Gli alpini sono un caposaldo della sicurezza sul territorio e, per questo, li ringrazio per l’impegno e il tempo che, ogni giorno, donano per la crescita della comunità”.

Gli obiettivi

“L’obiettivo della legge regionale 19/2020 “Riconoscenza alla solidarietà e al sacrificio degli Alpini” è quello di promuovere le attività degli alpini e diffonderne i valori. Per questo la legge stanzia 100mila euro l’anno per tre anni per predisporre un programma di azioni, in collaborazione con le sedi territoriali dell’Ana (Associazione Nazionale Alpini) della Lombardia. Regione Lombardia ha deciso di finanziare con ulteriori 30mila euro le attività dell’Ana per aumentare il numero dei campi scuola, un progetto ideato e organizzato con l’intento di coinvolgere i giovani in una esperienza divertente, ma allo stesso tempo educativa e che possa diffondere la cultura e i valori del volontariato e della Protezione Civile”, sottolinea Massardi.

 

Concorso per le scuole

“Ringrazio la collega Alessandra Cappellari (Lega) presidente della Commissione Affari Istituzionali per aver sostenuto questo lavoro che promuove la diffusione dei valori storici, sociali e culturali delle Penne nere e le iniziative da loro realizzate per le generazioni più giovani ed in età scolastica, per esempio di contrasto al bullismo o con carattere educativo. In particolare, ogni anno l’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale lancerà un concorso rivolto alle scuole di ogni ordine e grado, mettendo a disposizione una borsa di studio e un viaggio di istruzione nei luoghi interessati da eventi legati alla storia degli Alpini. La legge istituisce, inoltre, la “Giornata regionale della riconoscenza per la solidarietà e il sacrificio degli Alpini” individuata ogni anno nel 2 aprile, data scelta perché simbolica dell’intervento degli Alpini in piena emergenza coronavirus, con la realizzazione dell’ospedale da campo a Bergamo” conclude Massardi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie