Attualità
Regione Lombardia

Verso il Borgo 2021, presentata la quinta edizione in Regione Lombardia

Sabato 23 ottobre al Castello di Padernello tavoli di confronto e masterclass; giovedì 2 dicembre Officina Interattiva nei Cfp dei territori.

Verso il Borgo 2021, presentata la quinta edizione in Regione Lombardia
Attualità Brescia, 19 Ottobre 2021 ore 13:15

Si è tenuta questa mattina (martedì 19 ottobre) la conferenza stampa di presentazione di Verso il Borgo 2021: Laboratorio Padernello e officina interattiva  in Sala Gonfalone di Palazzo di Regione Lombardia.

Ponte tra formazione e mondo del lavoro

Verso il Borgo 2021 si propone di confermare la connessione culturale e sociale avviata fin dal primo anno del progetto (2017) con un programma all'insegna della condivisione dell'essenza dell'artigianato con il mondo della formazione. Anche quest'anno saranno riproposte due giornate di rinascimento artigiano e formativo, la prima nella sala del Castello di Padernello, la seconda direttamente nei centri di formazione professionale che potranno conoscere percorsi, esperienze, storie di artigiani e testimonianze di personalità e personaggi che nella loro vita hanno vissuto nel mondo artigiano, traendone ispirazione.

 

Gli intervenuti

 

 

Domenico Pedroni, presidente del Castello di Padernello

L'inizio è sempre difficile recuperare il castello, in chi credevano in questa operazione e poi invece velocemente capiamo non è più solo il castello ma questo diventa un mezzo per valorizzare il territorio e il loro riconoscimento mi fa molto piacere. Un grande ringraziamento a tutti gli attori che hanno partecipato ormai da cinque anni a questa iniziativa perché credere ad un progetto di questa forza emblematica non era facile eppure abbiamo avuto grandi riscontri. Il concetto filosofico basilare dal quale siamo partiti è "se devi fare una cosa, falla bene, se la devi fare bene, falla anche bella, se la devi fare bene e bella, falla anche velocemente". Siamo partiti da qui credendo che le cose bisogna farle insieme. Questa è stata una grande occasione, se ci capita un'occasione non perdiamola, potremmo rimpiangere fra qualche anno di non aver fatto questa operazione invece quando ci è capitata l'occasione noi l'abbiamo direttamente intercettata, capito che questo piccolo paese si potevano fare grandi progetti e oggi diciamo che Verso il Borgo è un borgo vivo che ha recuperato le cascine e che sta completando tutti gli altri spazi vicini perché ormai le persone che questo è un progetto che funziona. Si tratta di un'operazione che ha dato buoni frutti. Non ci fermiamo a Padernello, far diventare questo luogo un luogo di coesione dove ritorna l'economia fatta con le mani, con il cuore. Legarla non solo alla tradizione ma anche all'innovazione. Artigianato, agricoltura, commercio, Padernello è diventato un grande laboratorio dove insieme lavorano il pubblico e il privato, il profit e il no profit, avendo chiaro il concetto che non esiste più il profit e no profit ma imprese sostenibili e imprese non sostenibili. Noi siamo impresa sostenibile perché abbiamo fatto della nuova gestione un punto fondamentale. Partiamo da questo concetto avendo la certezza di aver messo un buon seme che darà dei buoni frutti non solo per l'artigianato ma anche per l'agricoltura dove ci immaginiamo che possa tornare un'agricoltura di prossimità, con la filiera corta. con rotazione, basata sulla biodiversità. Formare per assumere, questo è il tema che Padernello porta avanti con grande forza. Con grande orgoglio mio e dei 70 volontari possiamo dire che Padernello è un progetto che c'è, un progetto vero che guarda al futuro e ai giovani.

Melania Rizzoli, Assessore Formazione e Lavoro di Regione Lombardia

Si tratta di un progetto molto ambizioso, avete non solo restaurato il castello di Padernello ma reso produttivo, nato con vocazione agricola ma ora sta diventando un vero e proprio laboratorio. La promozione della formazione dei ragazzi, un valore enorme per l'intera Regione Lombardia che daranno il loro tocco innovativo a tutte le iniziative e laboratori; personalmente sostengo e promuovo la formazione soprattutto per convincere le famiglie ad iscrivere i figli agli Istituti Tecnici, non si tratta di scuole di serie b ma una super scelta di serie a. Il diploma di un Its non ha nulla a che invidiare a quello accademico proprio perché oggi in Lombardia sono garanzia di lavoro entro sei mesi o prima di ricevere il diploma riescono ad ottenere un lavoro retribuito, importante. Un'iniziativa bellissima, un plauso al vostro sforzo di condivisione e perché darà la possibilità a tutti i giovani bresciani di entrare in contatto con le varie specialità che voi proponete, importante perla ripresa socio economica del paese.

Guido Guidesi, Assessore allo Sviluppo Economico di Regione Lombardia

Il fatto che Regione Lombardia ospiti la presentazione di questo evento ma anche l'assessore alla Formazione e l'assessore allo Sviluppo Economico riflette quanto noi pensiamo circa l'esperienza avuta con Padernello, la speranza è che possa nella sua eccezionalità ricalcare le nostre politiche in futuro ed il lavoro in sinergia tra i due assessorati. É quello che Padernello rappresenta ed ha sempre rappresentato e che rappresenterà in futuro in base agli obiettivi che vi siete prefissati. Noi crediamo alla possibilità di offrire ai più giovani quei grandi esempi di qualità artigianale che vengono esposti a Padernello, offrendo loro la possibilità di un futuro e di poter raccogliere la sfida che loro hanno in testa. Per noi Padernello è la casa delle idee, noi dobbiamo rappresentare al meglio il mondo dell'artigianato ma soprattutto dire ai più giovani che questa possibilità c'è; c'è una possibilità di ingnegno, di mestiere, di qualità e di possibilità di indotto. Padernello rappresenta l'incrocio  tra la grande esperienza della qualità artigiana con la possibilità data ai più giovani e noi come Regione vogliamo investire in questo. Vogliamo dire ai più giovani che Regione c'è dall'inizio e per tutto l'accompagnamento del percorso professionale anche individuale. Noi ci siamo poi sarà come sempre il mercato a decidere se un'idea sia più o meno valida. Voi siete un esempio su cui costruire il grande progetto di sistema e di futuro del mondo produttivo di Regione Lombardia.

Bortolo Agliardi presidente Associazione Artigiani Brescia e provincia

Un progetto che ha dei partner eccezionali per portare quell'esperienza che il mondo del lavoro artigiano mette a disposizione al mondo della scuola e fa le veci per comunicare alle famiglie e ai ragazzi. É una realtà che vuole portare la cultura del lavoro ad esperienza comune e vuole far capire ulteriormente che non può mancare la fame del sapere, la fame del dimostrare che invece è ancora una delle armi che sta dimostrando il valore aggiunto. Ricordiamoci  che non esiste nel mondo della cultura scuole di serie a e scuole di serie b , la formazione è tutta di seria a a prescindere dalla strada che ogni studente e famiglia intraprendono. Il mondo del lavoro si basa sul grado di istruzione di coloro i quali ha come possibili collaboratori e, un domani, imprenditori. Il connubio quindi tra il mondo del lavoro, le istituzioni e il mondo della scuola è sempre più da alimentare e non da escludere. Per troppo tempo abbiamo fatto delle separazioni perchè forse non eravamo attenti ad altri progetti e delegavamo la responsabilità ad altri. Oggi non possiamo più delegare nulla, oggi la rete è secondo noi fondamentale per il futuro. Ce lo chiede il mondo, ma soprattutto coloro i quali sono i nostri interpreti, i giovani che non sono più quelli di trenta/quarant'anni fa. Ecco che il fatto che voi portiate questa esperienza tra il mondo del lavoro raccontando quella storia mai scritta sui libri ma che molte volte viene riportata dal lavoro delle mani e dal racconto di queste persone che  vedono nel lavoro la loro espressione d'arte. Noi dobbiamo sempre confrontarci sui temi fondamentali e sul cosa dobbiamo fare, la pandemia ci ha fatto rivedere  ma non bloccare il progetto, anzi. Siamo entrati in un'ottica che dagli incontri in presenza a quelli in digitale, ci ha dato una possibilità amplificata coinvolgendo 8.500 studenti in una sola volta a fronte di 500/600 negli incontri in presenza pre pandemia. Questo è il percorso che vogliamo fare.

Nel vivo del programma

Nella prima giornata di sabato 23 ottobre vedrà la presenza ai quattro tavoli di confronto gli Assessori Regionali Guido Guidesi, Melania De Nichilo Rizzoli e Fabio Rolfi, i Consiglieri regionali Viviana Beccalossi e Claudia Carzeri insieme agli ideatori del progetto, dei loro partner e di figure rappresentative del territorio, della formazione e della generatività, bresciani e non. Il secondo atto di Verso il Borgo 2021, Officina Interattiva giovedì  2 dicembre vedrà collegati tutti i 19 Cfp accreditati in provincia di Brescia alla piattaforma Padernello Cambia per la proiezione di 20 racconti artigiani riguardanti le esperienze di professionisti che potranno essere per loro esempio concreto di ispirazione oltre che di orientamento. Quest'ultimo appuntamento si terrà in Cascina Bassa, struttura che è stata riqualificata per i due terzi nelle adiacenze del castello di Padernello. In programma   una serie di dimostrazioni e confronti tra il mondo della produzione artigiana e gli studenti e le realtà locali.

In evidenza da sinistra Domenico Pedroni, Bortolo Agliardi, Melania De Nichilo Rizzoli e Guido Guidesi.

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie