nuove dotazioni

Un nuovo mezzo per la Locale di Bassano bresciano e Verolanuova

Dopo l'arrivo del nuovo agente, un'altra buona notizia sul fronte della Polizia Municipale

Un nuovo mezzo per la Locale di Bassano bresciano e Verolanuova
Attualità Bassa, 19 Giugno 2021 ore 12:46

Prima l’arrivo (finalmente) di un agente in servizio sul territorio. Ora sul fronte della sicurezza e Polizia Locale a Bassano bresciano c’è un’altra buona notizia. Forte della convenzione con Verolanuova, il paese ha ottenuto da Regione Lombardia un contributo di 26mila euro da tradurre nell’acquisto di un nuovo mezzo in forze al corpo sovracomunale.

Un nuovo mezzo per la Locale

Assumere un nuovo vigile, potenziare la strumentazione a disposizione del corpo della Municipale e implementare i dispositivi di controllo del territorio, ovvero la videosorveglianza. Erano gli step del progetto «Polizia Locale», nero su bianco nel programma elettorale dell’Amministrazione Sbaraini. Il primo punto è stato realizzato con l'assunzione dell'agente Damiano Micheli : e ora, dopo poche settimane, è di nuovo «obiettivo raggiunto». A fronte di una spesa preventivata in circa 32mila euro, i comuni convenzionati, Bassano e Verolanuova, si troveranno a sborsare solo poche migliaia di euro per avere a disposizione un nuovo mezzo che andrà a potenziare il parco auto già esistente.

«E' un grande risultato», ha affermato soddisfatto il sindaco di Bassano Michele Sbaraini, sottolineando come tutto sia stato reso possibile dall’impegno e dalla costanza dell'assessore alla Sicurezza Vanessa Zani e del responsabile del corpo sovracomunale della Municipale, Angelo Rossoni.

Si rafforza la sicurezza

Con in tasca per acquistare il nuovo mezzo, pensare al terzo passo è già più semplice.

«Sto già predisponendo uno studio di fattibilità che prevede il potenziamento dell'attuale rete di telecamere disposte sul territorio, prevedendo il posizionamento di nuove postazioni nei punti del nostro Comune ritenuti "più sensibili" dalle forze dell'Ordine - ha spiegato l’assessore Zani - E' un progetto corposo che, non appena pronto, verrà approvato in Giunta e sarà utilizzato non appena vi saranno bandi pubblici disponibili. Continua quindi, costantemente e a piccoli passi, la realizzazione di quanto ci eravamo prefissati due anni fa quando ci siamo presentati ai cittadini per ottenere il mandato elettorale: potenziare i servizi, in questo caso quello di pubblica sicurezza, attingendo alle risorse che ci vengono messe a disposizione e con il minore esborso possibile per le casse comunali. Questi risultati si ottengono solo con tanto impegno e dedizione e per questo ringrazio i nostri agenti e il comandante per il lavoro svolto nella preparazione e redazione della pratica che è stata poi premiata da Regione».

Necrologie