Attualità
Un appuntamento atteso

Tutto pronto per il grande ritorno del Camozzi Open- Memorial Cav.Attilio Camozzi a Brescia

Dopo tre anni di stop forzato causa pandemia.

Tutto pronto per il grande ritorno del Camozzi Open- Memorial Cav.Attilio Camozzi a Brescia
Attualità Brescia, 08 Giugno 2022 ore 07:50

Per passare dalla settima all’ottava edizione ci sono voluti tre anni, a causa delle restrizioni legate alla pandemia, ma il direttivo di Active Sport non si è mai tirato indietro.

Pronti a ripartire

Fra 2020 e 2021 ha trovato delle (ottime) soluzioni per dare continuità al progetto sportivo, e ora che la situazione è sempre più vicina alla normalità è tutto pronto per il grande ritorno a Brescia del Camozzi Open – Memorial Cav. Attilio Camozzi, il torneo internazionale Itf di tennis in carrozzina da 5.000 dollari di montepremi, in programma al Tennis Forza e Costanza 1911 di via Signorini da giovedì 9 a domenica 12 giugno.

Grandi nomi

A ripagare la lunga attesa è in arrivo un Futures di alto livello, con ben undici nazioni rappresentate nei sei tabelloni (singolare maschile, femminile e Quad, più i tre doppi) e tanti volti noti del circuito pronti a ripresentarsi in città. A comandare l’entry list maschile c’è un mostro sacro come Martin Legner, l’austriaco che in carriera è stato numero 3 del mondo e ha vinto dieci tornei del Grande Slam (2 in singolare, 8 in doppio), ancora nei primi 30 della classifica a 60 anni compiuti grazie a un’intelligenza tattica che fa scuola. Il campione dell’edizione 2014 dovrà vedersela in particolare con un’altra leggenda del wheelchair quale il polacco Tadeus Kruszelnicki, 66 anni, capace in carriera di vincere oltre 100 titoli internazionali. Ma attenzione anche agli italiani, che puntano a eguagliare il mitico Fabian Mazzei, unico azzurro a segno al Camozzi Open. Da tenere d’occhio soprattutto Antonio Cippo, Giovanni Zeni, Luca Spano e il bresciano Edgar Scalvini, atleta di Active Sport sempre più in alto nelle gerarchie nazionali.

Tra le donne

Nel femminile, invece, la prima testa di serie sarà la 19enne britannica Abbie Breakwell, numero 33 del mondo, ma l’attenzione del pubblico sarà soprattutto per la sarda Marianna Lauro, a lungo numero uno d’Italia, così come per la bergamasca Silvia Morotti, entrambe già vincitrici in passato al Forza e Costanza 1911. Fra i quad (atleti con lesioni anche agli arti superiori) i favoriti della vigilia sono due bresciani di Active Sport, Alberto Saja e Ivano Boriva, peraltro reduci dal successo in coppia al Commit Open di Padova della scorsa settimana. In gara anche Antonio Raffaele, campione a Brescia nel 2019.

Non solo tennis

Come da tradizione del torneo diretto da Maurizio Antonini non mancheranno gli eventi collaterali: la serata di gala di venerdì sera, per atleti, staff, sponsor e amici del torneo, ma anche – o soprattutto – la speciale partita prevista per sabato pomeriggio alle 16, quando sul Centrale del Tennis Forza e Costanza 1911 si giocherà un doppio misto con normodotati e diversamente abili, che vedrà in campo anche il testimonial del torneo Andrea Caracciolo, il mitico “Airone” che vanta il record di reti segnate nella storia del Brescia Calcio. Sarà un’occasione ulteriore per promuovere l’inclusione sociale attraverso il tennis in carrozzina, come Active Sport fa a tempo pieno sul territorio fin dal lontano 2009. A contribuire, quest’anno, anche una copertura tv del torneo mai vista prima: da venerdì a domenica gli incontri del Campo Centrale andranno in diretta su SuperTenniX, la piattaforma web di contenuti on-demand della FIT.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie