Attualità
Chiari

Torna il Palio delle Quadre: eventi e stand gastronomici per la festa più attesa

Ospiti dei concerti in piazza saranno Umberto Tozzi, il mercoledì, e Sissi di Amici il giovedì. A Villatico anche Joe Bastianich.

Torna il Palio delle Quadre: eventi e stand gastronomici per la festa più attesa
Attualità Bassa, 06 Agosto 2022 ore 09:46

Ci saranno. E in grande, grandissimo stile. Con il ritorno di tutte le serate, gli ospiti e anche gli stand gastronomici. Sono state presentate nel pomeriggio di martedì, alla presenza di tutti i protagonisti, le amatissime Quadre di Chiari.

Torna il Palio delle Quadre

Il Palio, quest’anno giunto alla sua quarantaquattresima edizione, è in programma da domenica 4 settembre a sabato 10. Tre i big che caratterizzeranno questa grande edizione di ritorno alle origini: Umberto Tozzi, Sissi di Amici, in piazza Zanardelli per il concertone che raddoppia, e Joe Bastianich e La Terza Classe, ospiti di quadra Villatico.

E’ stato un Palio faticoso già da organizzare, ma molto sentito. Anche come Amministrazione ci siamo impegnati al massimo per fare in modo che questo ci fosse e non diventasse memoria. Ci abbiamo creduto e ci crediamo: come si vede dagli eventi, e anche alla luce dei risparmi degli scorsi anni, abbiamo deciso di investire e di coinvolgere tutta la città. Vogliamo dare una scossa, puntare ad ogni fascia d’età e ripartire con vigore ed entusiasmo. Un grosso grazie va detto ai presidenti delle quattro Quadre che ci hanno aiutato in questi mesi. Ringraziamo di cuore soprattutto Marengo, la presidente Maura Colombo e tutti i volontari che si sono messi in gioco per ricostituire questa realtà. Novità importante di quest’anno sta nel fatto che abbiamo pensato anche ai ragazzi più giovani, estremamente provati dal Covid: abbiamo voluto dare una risposta importante anche a loro. Così, sono stati organizzati due concerti, quello di Tozzi che coinvolge tutti, e il secondo con la star di Amici che potrà abbracciare la generazione più giovane. Inoltre, in questa quarantaquattresima edizione, il Comune ha pensato di aiutare maggiormente anche occupandosi di tutto il comparto sicurezza degli eventi in piazza, sgravando gli altri organizzatori di questo costo. Sono contento che partiamo, non era scontato ma quando ci si mette di impegno si riesce ad organizzare qualcosa di bello. Grazie, grazie alle Quadre, che iniziano a lavorare ulteriormente proprio mentre gli altri vanno in vacanza, al consigliere Goffi, agli uffici e a tutti i volontari. Grazie per il tempo che ci mettete, ben consapevoli che tutto questo comporta responsabilità e coraggio, che dividete insieme a me. La nostra città ne ha davvero bisogno.

Il programma

La parola è poi passata al consigliere delegato alle Quadre, Ludovico Goffi.

Abbiamo costruito questo Palio sperando e immaginando un ritorno alla normalità e così sarà. Abbiamo costruito il programma non senza difficoltà, ma con grande impegno. La prima novità prevede l’inaugurazione del Palio alle 18.30. Ci sarà, come da tradizione, un momento dedicato all’apertura delle Quadre e dell’anno sportivo con tutti i protagonisti. Il lunedì ci sarà l’Asta femminile, alla quinta edizione, e il martedì l’immancabile salto maschile: si tratta della 36esima edizione. Il nostro è il salto in piazza più longevo al mondo. Giungiamo poi alle due serate musicali: il mercoledì abbiamo Tozzi, mentre il giovedì tocca a Sissi, una delle figure più importanti di “Amici”. Il venerdì la piazza si colora con gli Sbandieratori e musici di Zeveto, che compiono cinquant’anni, e sabato invece ci sarà la rappresentazione teatrale “Immaginazioni musicali: 1972 Premiata Forneria Marconi”, con la regia di Giorgio Locatelli e il contributo del gruppo prima guidato da Angelo Antonelli e ora nelle mani di Luca Bonassi, e a seguire ci sarà la corsa del Palio. La biblioteca, invece, riproporrà il mercatino dei libri con l’asta il venerdì. So bene quanto sia stato difficile ripartire, per i costi e per i volontari. Ci vuole coraggio, o follia, ma grazie perché mantenete vivo lo spirito di questa manifestazione.

Villatico

A spiegare il programma sono stati il vice presidente Emanuele Riccardi e il consigliere Daniela Lupatini.

Quest'anno alterneremo serate culturali e musicali nella piazza principale, perché non avremo più a disposizione gli spazi dell'ex conventino, con una proposta di due spettacoli ogni sera. Lunedì, in prima serata, ci sarà il consueto spettacolo dei burattini con lo storico “Gioppino”. Poi ci sarà il quintetto indie locale: gli “Onder”. Il martedì è in programma l'esibizione teatrale della compagnia Fuoriteatro con "Il più grande spettacolo del mondo", la storia di Barnum, il più grande imprenditore circense di sempre. A seguire un dj-set dedicato alla dance degli anni '90-2000 con dj Steven. Il mercoledì suoneranno in apertura i We Rock, cover band rock locale. Poi ci saranno i Bigoy Day. Il giovedì serata blues: in apertura ci saranno i The Mojo Blues Band e poi il big della settimana: lo showman Joe Bastianich con La Terza Classe che faranno tappa con il loro tour. Il venerdì assisteremo al progetto musicale con base a Brescia "Flaconedivetro" e successivamente ci sarà il tributo a Rino Gaetano con "I Figli Unici". Il sabato ritorna la poliedrica "Rufus Band".

Zeveto

Noi continuiamo ad inseguire la tradizionalità e ad aprire le danze a Zeveto saranno “Gli Orchidei” - ha spiegato il presidente Alessandro Marzani - Martedì torna l’orchestra Rodella, mentre mercoledì c’è Daniela Cavanna. Giovedì tocca a “I Rodigini”, venerdì ci sarà Raf Benzoni con la sua band e sabato tocca Mario Ginelli. Quest’anno la cucina offrirà anche nelle serate di mercoledì e venerdì lo spiedo bresciano. Inoltre, dall’8 al 16 ottobre, al Museo della città ci sarà una mostra dedicata a all’artista Angelo Berardi, un amico e storico collaboratore di Zeveto, da poco scomparso. Questo vuole essere un sentito omaggio alla sua persona.

Cortezzano

Visto l’aumento dei giovani in quadra, quest’anno Cortezzano ha voluto dare un po’ più spazio a un target diverso - ha ribadito Marco Delpanno, presidente dei blu. Il lunedì apriamo con il liscio e Lara Agostini, martedì “Super Star Show” con tanti cambi e scenografie, mentre mercoledì tocca ai “Filadelfia” per ballare nuovamente il liscio. Giovedì sera ci saranno “Il diavolo e l’acquasanta” che già in passato ci sono molto piaciuti e venerdì c’è Daniela Nespolo. Sabato gran finale con Radio Studiopiù che trasmetterà tutta la sera in diretta nazionale Quadra. La cucina propone i piatti storici, martedì e mercoledì ci sarà lo stracotto e giovedì lo spiedo. Sempre presenti carne alla griglia e pizze. Altra novità è la maggior copertura con i tendoni per essere sicuri anche in caso di maltempo.

Inoltre, sabato 3 alle 20, in quadra torna il «Torneo di burraco di beneficenza». Il ricavato sarà devoluto a Rete di Daphne (per info e prenotazioni scrivere via Whatsapp a Stefania: 3339012706).

Marengo (con cambio location)

Per ultima, ma per sua scelta, è intervenuta la new entry di quest’anno: la presidente di Marengo, Maura Colombo, accolta con un grande applauso.

«Vorrei ringraziare per l’accoglienza sia l’Amministrazione comunale che le altre Quadre. Abbiamo un po’ modificato quella che era la tradizione. Lunedì ci sarà “Brasato Drum pistoni ottoni legni & tamburi”, martedì, invece, tocca a “La vita Istantanea & Dario Ceresoli acustic session. Mercoledì spazio ai Boom Boom Brothers rock’n roll e rockabilly anni 50/60, mentre giovedì karaoke e intrattenimento con Tony Muscella. Venerdì sera, invece, Radio Active tributo Imagine Dragon. Sabato finale con Cuori Infranti 360 live music. L’offerta culinaria vede l’aggiunta del pulled pork».

In questa quarantaquattresima edizione, Marengo cambierà ubicazione e si avvicinerà al centro storico posizionandosi negli spazi del Consorzio Agrario.

"Speriamo, stiamo lavorando per fare in modo che la quadra marengo possa avere anche qualche spazio in più entro settembre - ha aggiunto Vizzardi - Questo è un passaggio importante, c’è una quadra che si riavvicina al centro storico per fare in modo che si ricrei un circuito".

Non è mancata una precisazione di Goffi:

Siamo consapevoli che avere una quadra vicino casa possa essere di disturbo, soprattutto in contesto residenziale ma credo che questo dia modo di rivalorizzare l’area. Marengo sarà promotore di qualcosa di bello.

Il salto con l’Asta in piazza

Anche per il Salto con l’Asta si prospetta una grande annata:

"Come da 36 anni a questa parte, abbiamo l’onore di dare il via a questa settimana – ha ribadito Daniele Bianchi, presidente dell’Atletica Chiari Libertas 1964 – Riproponiamo la gara maschile, ormai tradizione internazionale, ma anche quella femminile che sta prendendo piede. Stiamo concludendo in questi giorni con gli atleti come Collet Tibout, Collet Mathieu, Olen Trey Oates e Robert Renner, ma non mancheranno gli italiani. Per quanto riguarda la femminile, ci saranno sicuramente le due più forti saltatrici: Roberta Bruni e Elisa Molinarolo e poi vedremo. Grazie all’Amministrazione, quest’anno ci supporta e pensa anche al piano sicurezza ci sgrava di un lavoro non poco indifferente".

40 anni di Sbandieratori

Un compleanno importante che sarà celebrato con chi c’è, ma anche con chi c’è stato.

«Per questa serata magica abbiamo contattato anche gli ex musici e sbandieratori che nella serata del venerdì dovrebbero essere con noi in piazza - ha spiegato Luigi Festa, presidente del gruppo che ha fondato insieme ad Abele Bono - Non neghiamo che sono stati anni di difficoltà, ma grazie all’Amministrazione che ci sta supportando e ai nostri ragazzi che comunque ce la stanno mettendo tutta».

La rappresentazione storica e la corsa

Per ultimo, ma non per importanza è intervenuto Giorgio Locatelli che, insieme al gruppo «4 Quadre Teatro in strada» porterà in piazza «Immaginazioni musicali: 1972 Premiata Forneria Marconi».

«Uniamo il prima e dopo - ha spiegato - Si parla di Pfm, ma anche di tradizione contadina e di nuove musicalità. E’ emerso nella ricerca che queste due realtà si abbracciano tantissimo, ma con modi e strumenti diversi. La Pfm ha aperto un varco: noi parleremo soprattutto dei primi due Lp. Da questi, realizzati in un anno solo mentre la nostra Italia diventa famosa grazie a loro, si crea un collegamento, anche con le nostre campane clarense e con le cose che, piano piano, vengono viste in un altro modo. Dopo le restrizioni dello scorso anno, quest’anno, il gruppo di attori tornerà anche ad essere più nutrito: ho cercato di bussare ad alcune porte che da qualche tempo erano chiuse».

Insomma, si prevede un grande spettacolo. Non resta che aspettare.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie