Attualità
Chiari

Teatro Sant'Orsola: aperto il bando di gara

Teatro Sant'Orsola: aperto il bando di gara
Attualità Bassa, 10 Settembre 2022 ore 11:54

È ufficiale: il Comune di Chiari ha avviato la procedura di appalto per la riqualificazione del Teatro Sant’Orsola.

Teatro Sant'Orsola: aperto il bando di gara

Si tratta di un progetto di capitale importanza, fortemente voluto dalla Giunta del sindaco Massimo Vizzardi, che non a caso verrà finanziato con circa 3milioni 800mila euro dal Comune; finanziamento approvato a luglio in Consiglio Comunale. La gara d’appalto - come da prassi, dato l’importo - verrà eseguita dal C.U.C., il Centro Unico di Committenza della Provincia di Brescia.

Il progetto definitivo è quello risultato vincente al concorso indetto dal Comune: tra 18 proposte di altissimo profilo ricevute e le 10 selezionate per la fase finale, la Commissione valutatrice, che contava al suo interno professionisti esperti strutturalisti, di impiantistica e di teatro, ha scelto quella che sposa i propri intenti, proposta da un raggruppamento temporaneo di professionisti di Milano formato da Sbg Architetti (Milano), Studio Ing. Dario Marian (Monza) e Bringsol Srl (Morbegno).

Con la pubblicazione del bando per la gara d’appalto, avrà così inizio un nuovo countdown che terrà impegnato il Comune in un'altra grande impresa, dopo quelle concluse positivamente dei due maxi cantieri dei Poli Scolastici di viale Mellini e via Roccafranca con oltre 90mila metri cubi di edilizia scolastica NZEB in classe A4 (un volume equivalente a 900 unità abitative civili).

Infatti, anche per il Teatro Sant’Orsola è previsto un intervento di edilizia sostenibile, impostata sui medesimi presupposti di decarbonizzazione già utilizzati dagli Uffici sia per la sede del Municipio, sia per il Museo della Città, nonché appunto per l’edilizia scolastica. Il nuovo teatro ha caratteristiche costruttive ed impiantistiche tali da renderlo un edificio definito ad “energia zero” (ZEB – Zero Energy Building) per il quale il rapporto tra l’energia prodotta e quella consumata su base annuale per climatizzazione, produzione acqua calda sanitaria e illuminazione è pari a zero. Una scelta quanto mai lungimirante, visti i tempi molto difficili in tema di caro energia.

Il progetto

Nello specifico, il nuovo Sant’Orsola sarà dotato di più ambienti, riqualificati e funzionali. La proposta progettuale per il nuovo teatro – accessibile dal cortile nord attraverso l’area del bar, del foyer e della biglietteria – contempla tre sale: la sala teatro, la sala roof garden e la sala cinemino.

La sala teatro sarà quella principale, pensata appunto per performance e concerti, con una capienza di circa 190 posti nella sala al piano terra di cui 2 riservati a persone diversamente abili; oltre al livello galleria di circa 66 posti di cui 2 riservati a persone diversamente abili, per un totale di 256 posti totali. La sala cinemino avrà circa 95 posti di cui 2 riservati a persone diversamente abili mentre la sala roof garden al secondo piano - dimensionata per ospitare circa 65 posti, comprensivi di due stalli riservati a persone con disabilità motoria - sarà un ulteriore spazio multifunzionale con una bellissima vista sulla città di Chiari.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie