Attualità
mobilità sostenibile

Tappa a Brescia per il roadshow di E-VAI: il car sharing fuori dal comune

L'appuntamento è per mercoledì 21 settembre alle 17 nella Sala Conferenze del Campus Mompiano dell’Università Cattolica, in via della Garzetta 48, a Brescia.

Tappa a Brescia per il roadshow di E-VAI: il car sharing fuori dal comune
Attualità Brescia, 20 Settembre 2022 ore 09:39

Il roadshow di E-VAI, il car sharing fuori dal comune, fa tappa a Brescia.

Quando

Mercoledì 21 settembre, con inizio alle ore 17, la società del Gruppo FNM che offre soluzioni innovative di mobilità individuale, condivisa e sostenibile a cittadini, turisti, aziende e Comuni incontrerà gli stakeholder bresciani nella Sala Conferenze del Campus Mompiano dell’Università Cattolica, in via della Garzetta 48, a Brescia.

La fine dei combustibili fossili

Ad aprire i lavori sarà Il professor Antonio Ballarin Denti, presidente Comitato Scientifico Fla (Fondazione Lombardia per l'Ambiente) ed ex professore ordinario di Fisica dell'Ambiente ed ex direttore del Centro Ricerche sull'Ambiente, l'Energia e lo Sviluppo Sostenibile dell'Università Cattolica del Sacro Cuore. L’illustre relatore auspica al più presto la fine dell'utilizzo dei combustibili fossili, in quanto fattori di rischio per cinque buone ragioni - climatiche, geo-politiche, ambientali, finanziarie e quantitative - e lo fa guardando al futuro, in particolare all'orizzonte tracciato dall'Unione Europea per la decarbonizzazione, che coincide col 2050, e alla costruzione  di centrali a fusione nucleare, che consentirebbero di produrre energia in maniera pulita e sicura, coinvolgendo, al tempo stesso, l'industria pesante di governi che abbiano tra le priorità il sostegno alla ricerca applicata. Ballarin Denti sostiene che "è necessario compiere un ragionamento legato alle tempistiche attraverso cui si realizzerà. Bisogna cominciare sin da ora, in modo graduale, stabilendo una tabella di marcia ben chiara". D'altronde, evidenzia, "la crisi climatica e geopolitica nella quale ci troviamo ci hanno messo di fronte all'evidenza che come Paese siamo altamente vulnerabili poiché dipendiamo ancora dai combustibili fossili. Questi ultimi alterano il clima, inquinano l'aria, sono localizzati in zone ad alto rischio geopolitico, soggetti a speculazioni finanziarie e soprattutto fanno parte delle risorse esauribili".

Come fare per partecipare

Una riflessione che rappresenta un motivo in più per partecipare all’incontro di mercoledì. Per partecipare all'incontro in presenza basta mandare una mail con il proprio nome e cognome a marketing@netweek.it.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie