Attualità
Iseo

Studenti alla scoperta dell'arte fotografando le bellezze locali

In mostra all'Antonietti gli scatti degli alunni che hanno partecipato a una delle attività del Piano estate.

Studenti alla scoperta dell'arte fotografando le bellezze locali
Attualità Sebino e Franciacorta, 10 Dicembre 2021 ore 09:08

«Valorizziamo l'arte con la fotografia».

Ottenuti 9mila euro nell'ambito del bando "I luoghi del cuore del Fai"

É questo il titolo della mostra realizzata con gli scatti degli studenti dell'Antonietti che hanno partecipato al corso di fotografia proposta dalla professoressa Ella Belotti per il Piano Estate. Ragazzi e ragazze di diverse classi e indirizzi dell'istituto superiore tra fine giugno e inizio luglio, dopo aver imparato le basi della fotografia in aula, hanno partecipato alle uscite sul territorio del Sebino e della Franciacorta, scoprendone le bellezze nascoste e valorizzandole tramite l' obiettivo dei loro smartphone e delle macchine fotografiche, contribuendo anche all'ottenimento dei fondi per il restauro degli affreschi dell'abside di Sant'Eufemia a Corte Franca, che ha ottenuto 9mila euro nell'ambito del bando I luoghi del cuore Fai.

«Il corso di fotografia è stato una opportunità per osservare l'arte attraverso la fotografia, di arricchire il nostro bagaglio culturale e di arricchire il nostro bagaglio culturale e di raccogliere punti di vista diversi di uno stesso luogo - hanno spiegato due studentisse - Ci abbiamo messo veramente del nostro, cercando di far risaltare i particolari. Siamo riusciti a valorizzare il nostro territorio, ricco di bellezza».

Gli scatti si possono ammirare nell'aula Magna

I pannelli espositivi con un insieme di fotografie degli studenti sono stati posizionati all'esterno dell'aula magna dell'Antonietti. Si va dagli scatti realizzati a Iseo e Monte Isola a quelli nel centro storico di Brescia, fino al borgo di Valenzano, a Monterotondo e alla chiesa di Sant'Eufemia di Nigoline. La mostra è stata inaugurata ieri mattina, giovedì 9 dicembre, ma potrà essere visitata in presenza solo in primavera a causa delle restrizioni Covid. Nel frattempo, però, la fondazione Arsenale ha dato la sua disponibilità per ospitare online l'esposizione degli studenti.

«Una piccola mostra, ma un grande risultato - ha sottolineato la professoressa Marialuigia Maio , dopo aver ringraziato i protagonisti dell'esperienza e coloro che l'hanno resa possibile - Quando la scuola incontra il territorio succedono cose belle. Possiamo essere tutti orgogliosi di questo risultato».

Come spiegato dalla professoressa Belotti, non si è trattato soltanto di un corso di fotografia, ma di un modo per trascorrere del tempo insieme, fare socialità, condividere un'esperienza, conoscere il territorio e fare cultura e arte utilizzando la fotografia come mezzo di comunicazione. Ogni studente ha catturato un luogo secondo il suo punto di vista e la sua sensibilità artistica. A ringraziare gli studenti e la scuola per la collaborazione attiva è stato anche il capogruppo della delegazione Fai Sebino Franciacorta, Maria Luisa Lazzari .

«L'Antonietti ha contribuito alla raccolta firme per il progetto di Sant'Eufemia portandone 900 di 6.500 - ha dichiarato - L'invito che rivolgo agli è di venire studenti a vedere i lavori di restauro e il ciclo di affreschi dedicato alla martire una volta riportato all'antico splendore».

L'obiettivo dell'Antonietti, come ribadito anche dal dirigente Diego Parzani, è di proseguire con le attività estive anche nel 2022 e di utilizzare i fondi Pon per attivare progetti artistici volti a incentivare la creatività e le passioni degli studenti anche durante i mesi invernali.

Necrologie