Attualità
allarme rincari

Stangata bollette da quasi 3miliardi nel Bresciano, ci pensa il Codacons

Arriva il servizio pensato per gestire le situazioni di emergenza.

Stangata bollette da quasi 3miliardi nel Bresciano, ci pensa il Codacons
Attualità Brescia, 30 Marzo 2022 ore 11:55

Gli effetti dei rincari di energia elettrica e gas pesano come macigni sulle casse delle famiglie. Ma anche delle imprese, che costituiscono il tessuto economico principale. Una spina dorsale produttiva che però è minacciata dalle bollette pazze di questi periodi.

La situazione

Come evidenzia Confindustria, la stangata sarebbe da quasi 3 miliardi solo nel bresciano. Se i costi medi del primo trimestre 2022 fossero confermati per l’intero anno, solo per l’energia elettrica l’industria bresciana pagherebbe 2,1 miliardi di euro rispetto ai 447 milioni del 2019, al netto di oneri: si tratta di un incremento del 375%. Per il gas, l’aumento sarebbe ancora più pesante: la bolletta per il sistema industriale sarebbe di 954 milioni rispetto ai 139 del 2019, il 584% in più. Per la sola manifattura il costo dell’energia elettrica passerebbe dai 253 milioni del 2019 a 1,2 miliardi del 2022. Con l’inflazione in aumento (+5,5%) e col rischio che molte aziende chiedano la cassa integrazione, sono migliaia le famiglie a rischio.

Ci pensa il Codacons

Il Codacons per arginare il fenomeno attiva il servizio "Codacons bollette pazze" imprese e famiglie, al fine di verificare la legittimità delle bollette di gas e luce. Per informazioni è possibile contattare lo 02.29419096 o scrivere a info@codaconslombardia.it.

Seguici sui nostri canali
Necrologie