Attualità
Solidarietà

Scrivi una letterina a Santa Lucia e così doni un pasto a chi è in difficoltà

Iniziativa dei nostri giornali in collaborazione con Banco Alimentare, partecipare non costa nulla, ma aiuta le persone bisognose.

Scrivi una letterina a Santa Lucia e così doni un pasto a chi è in difficoltà
Attualità Brescia, 11 Novembre 2022 ore 10:02

Grazie a «Cara Santa Lucia vorrei» e a «Caro Babbo Natale vorrei», il nostro gruppo editoriale lo scorso anno ha donato 70mila pasti alle persone bisognose attraverso la collaborazione con Banco Alimentare. Un successo, per il quale dobbiamo ringraziare tutti voi, che avete scritto a Santa Lucia, riservando un pensiero speciale a chi è meno fortunato. Quest'anno vorremmo fare ancora di più.

Sono tempi difficili

Sono momenti difficili: il Covid, la guerra a un passo da casa nostra, la crisi energetica. Tempi duri che spesso rappresentano un'occasione per riscoprire i veri valori, quello che conta  davvero. E non c'è momento migliore come una festa così sentita, quella in cui si celebra Santa Lucia, che ha sempre portato doni a tutti noi quando eravamo bambini, senza distinzioni. Ogni anno i più piccoli l’attendono con trepidazione, a cominciare dai primi di novembre fino alla notte speciale, quella tra il 12 e il 13 dicembre, quella appunto di Santa Lucia, «la notte più lunga che ci sia».

Partecipare è semplice

Noi ci siamo: Chiariweek, Manerbioweek, Montichiariweek e Gardaweek, in collaborazione con «Il Leone, dentisti del territorio» (https://clinicailleone.it), sono pronti ad accogliere i vostri messaggi con l’edizione 2022 di «Cara Santa Lucia vorrei». Partecipare è davvero semplice: basta scrivere la lettera a Santa Lucia direttamente sul nostro sito internet www.carasantaluciavorrei.it a partire da lunedì 14 novembre oppure, da subito, anche adesso,  scrivere all'indirizzo mail carasantalucia2022@gmail.com o ai numeri WhatsApp 3456606274, 3501113403, 3501113404. Anche quest'anno per ogni letterina ricevuta il circuito editoriale Netweek donerà un pasto alla Fondazione Banco Alimentare. Più letterine riceveremo, più pasti doneremo a chi ne ha davvero bisogno.

«Partner fedeli e affidabili»

Giovanni Bruno, presidente di Fondazione Banco Alimentare, commenta con soddisfazione questa rinnovata collaborazione:

«Siamo lieti e grati di essere nuovamente al fianco di Netweek per la campagna “Cara Santa Lucia vorrei...”. Soprattutto in un momento come quello attuale, segnato da una profonda crisi economica e sociale, abbiamo bisogno di partner fedeli e affidabili con cui condividere il nostro costante impegno a sostegno di chi è in difficoltà. Il recentissimo rapporto sulla povertà della Caritas Italiana presentato come da tradizione il 17 ottobre, giornata mondiale di lotta all’indigenza, conferma quanto anche da noi osservato negli ultimi mesi: la popolazione che convive con la povertà quotidiana già ai massimi storici, è destinata a crescere. Banco Alimentare si muove ogni giorno in questo contesto cercando di far fronte alle necessità delle persone più povere e più fragili della nostra società affinché non si sentano escluse. Ma possiamo farlo solo facendo squadra con chi realmente si mette in gioco con noi e ci resta vicino. L’iniziativa “Cara Santa Lucia vorrei...” non solo ci garantisce un sostegno concreto ma ci consente di promuovere il nostro lavoro con migliaia di persone. Queste iniziative rafforzano la nostra alleanza con il mondo delle aziende e ci avvicinano alle persone e ci auguriamo che il nostro percorso con Netweek possa proseguire anche negli anni a venire».

Seguici sui nostri canali
Necrologie