Attualità
Brenzone del Garda e Malcesine

Ritrovata una bomba della Seconda Guerra Mondiale sui fondali del lago di Garda

Gli artificieri dell'Esercito Italiano procederanno alle operazioni di disinnesco della bomba a partire dalle 9 di mercoledì 13 ottobre 2021.

Ritrovata una bomba della Seconda Guerra Mondiale sui fondali del lago di Garda
Attualità Garda, 10 Ottobre 2021 ore 14:47

ui fondali del lago di Garda tra il Comune di Brenzone e Malcesine è stata ritrovata una bomba della Seconda Guerra Mondiale.

Ritrovata una bomba della Seconda Guerra Mondiale sui fondali del lago di Garda

Sono in corso le operazioni di organizzazione del disinnesco della bomba che è stata trovata sul fondale del Lago di Garda. In caso di esplosione, ci sarebbero gravi conseguenze fino a una distanza di 826 metri dal sito di neutralizzazione. Il sindaco di Brenzone del Garda, Davide Benedetti, ha reso note le informazioni circa il disinnesco della bomba.

Gli artificieri dell'Esercito Italiano procederanno alle operazioni di disinnesco della bomba a partire dalle ore 9 di mercoledì 13 ottobre 2021. Dovranno essere evacuati tutti gli edifici e tutte le strade entro un raggio di 826 metri dal punto di neutralizzazione della bomba, presso l'isola di Trimelone. E’ obbligatorio per tutti essere fuori dall'area da evacuare entro e non oltre le 8 del mattino. Dalle 8 del mattino le Forze dell'Ordine controlleranno che nessuna persona si trovi all'interno dell'area da evacuare. Dato il potenziale pericolo legato al disinnesco, chiunque non rispetterà l'ordine di evacuazione verrà allontanato, ai sensi di legge.

Centri di accoglienza

Per avere maggiori informazioni e segnalazioni sarà possibile chiamare il numero 045.6589523 da lunedì 11 ottobre e martedì 12 ottobre dalle 9 alle 12.30 e dalle 15 alle 18, mercoledi 13 ottobre dalle 9 alle 16. Le persone non autosufficienti, con fragilità e i malati gravi, bisognosi di particolare assistenza nell'evacuazione, verranno contattati direttamente dagli uffici comunali per indicazioni dettagliate relative all'evacuazione.
Qualora all'interno dei nuclei famigliari vi fossero situazioni di questo tipo, ma non a conoscenza degli uffici comunali, occorre segnalare al più presto ai seguenti numeri (o mail) la presenza di tali criticità:

  • per Malcesine: tel. 339/8039109 (gntppo.pc@comunemalcesine.it)
  • per Brenzone: tel. 045/6589323

Chi desidera essere ospitato, durante le operazioni di disinnesco, nei centri di accoglienza organizzati, deve prenotarsi telefonando entro le 17 del 12 ottobre 2021.

Fase di evacuazione

  • Ore 7
    Altoparlanti/avviso per ricordare alla cittadinanza di abbandonare l'area interessata.
  • Ore 7.30
    Sarà prevista la chiusura delle strade di accesso all'area. Sarà vietato l'ingresso, si potrà solo uscire dall'area di evacuazione.
  • Ore 8.00
    Termine delle operazioni di evacuazione e inizio del controllo dell'area da parte delle Forze
    dell'Ordine. Dopo le ore 8.00 chiunque verrà trovato all'interno dell'area da evacuare
    allontanato. II rispetto degli orari è fondamentale per consentire di terminare le operazioni nei tempi previsti.
  • Ore 9
    Ultimate le operazioni di evacuazione della popolazione inizierà il lavoro degli artificieri sull'isola.
    Le operazioni dureranno circa 5/6 ore, salvo imprevisti.

Termine delle operazioni

II termine delle operazioni, e quindi la possibilità di rientrare nelle abitazioni, sarà segnalato:

  • attraverso il personale della protezione civile presente nei posti di blocco e nei centri di accoglienza;
  • attraverso il sito internet istituzionale di Brenzone e Malcesine e sulle pagine "social"
  • attraverso siti di testate giornalistiche, radio e televisioni locali.

L'evacuazione potrà essere rinviata solo in caso di imprevisti, che saranno comunicati tempestivamente alla popolazione.

Modalità di sgombero

L'area di sgombero sarà delimitata da blocchi stradali che entreranno in funzione alle 8.00 del 13/10. Chiunque al mattino di mercoledì 13 ottobre dovesse entrare nella zona da evacuare per prelevare parenti o amici, dovrà farlo entro e non oltre le 7.15. Dopo tale orario sarà consentita solo l'uscita
dall'area.
Si invitano i cittadini a limitare l'uso del cellulare poiché le linee telefoniche potrebbero avere problemi di sovraccarico. Non dimentichiamo che la rete di telefonia mobile è utilizzata anche dai servizi di soccorso pubblico.

Fallimento operazione di disinnesco (esplosione):

  • l'area evacuata rimarrà chiusa: è necessario lasciare libere le strade di accesso all'area evacuata per i mezzi di soccorso e non avvicinarsi ai posti di blocco;
  • saranno emanate necessarie disposizioni per affrontare la situazione di crisi tramite sito web e canali social dei Comune, siti di testate giornalistiche, tv, radio, ecc.

Avvertenze generali

Divieto di sosta

  • Per non ostacolare l'accesso dei mezzi di soccorso in caso di esplosione è vietata la sosta dei veicoli lungo le strade all'interno dell'area evacuata;
  • Per evitare il danneggiamento dei veicoli a seguito di un'eventuale esplosione è consigliato parcheggiare le auto all'esterno dell'area da evacuare.
    Si consiglia, se possibile, di spostare l'auto il giorno prima.

(foto: sindaco Davide Benedetti)

Necrologie